Negozi storici, premiate otto attività bresciane

0

Negozi Storici premiati dalla Regione Lombardia: sono otto, dei quali tre di Vobardno, quelli che si sono aggiudicati il titolo quest’anno. A Brescia " Mammina" delle sorelle Bianconi (attività nata nel 1954); a Breno la Trattoria Unione (1943); a Gavardo Fondrieschi Gioielli (1956); a Rovato Fotografia Marini (1898); a San Zeno Acconciature Simone Campetti (1930) e i tre di Vobarno Mobili Zanni (1963), Almici (1935), Macelleria Pizzoni (1962). 

"Le azioni messe in campo dalla Regione riconoscono un valore importante, quello di famiglie che hanno gestito per più di 50 anni un negozio, adeguandosi ai tempi ma salvaguardando la tradizione. – ha dichiarato l’Assessore regionale al Commercio, Turismo e Terziario Mauro Parolini – Viviamo da alcuni anni una situazione di crisi, con questo riconoscimento contribuiamo a segnalare il valore di esperienze  positive e a proporle come modello a tutti". La cerimonia di premiazione si è svolta ieri, 20 ottobre, al Belvedere Enzo Jannacci del Palazzo Pirelli. In Lombardia sono circa 1200 le attività riconosciute e censite fin dal 2004 nel Registro Regionale dei Luoghi Storici del Commercio della Lombardia, molte addirittura ultracentenarie, localizzate in tutto il territorio lombardo e appartenenti a oltre 20 categorie merceologiche. Oggi sono tutte consultabili sul sito internet www.negozistoricilombardia.it creato ad hoc nel decennale e parte dello specifico progetto strategico di promozione messo a punto da Regione e Unioncamere Lombardia, in vista di Expo 2015. Il riconoscimento ‘Negozio Storico’ viene assegnato da Regione Lombardia per la capacità di preservare e valorizzare l’attività o il luogo oggetto dell’attività d’impresa da almeno 50 anni. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY