Volley, Natalia Serena: intervento riuscito, presto in campo

10

Riuscito l’intervento del capitano della Metalleghe Montichiari Natalia Serena. La pallavolista operata al menisco dovrà stare a riposo per i prossimi giorni e poi potrà iniziare la riabilitazione, per circa otto settimane. “Sto bene e sono pronta a seguire il programma di recupero che medico e fisioterapista stanno preparando” , dichiara la schiacciatrice al Giornale di Brescia.

Intanto la squadra non si ferma: sarà impegnata questa sera alle 20 e 30 al PalaGeorge contro Scandicci (serie A1). Sfida valida per il II Memorial Stefano Scabari. In campo il nuovo acquisto Liesbet Vindevoghel. Domani poi a Bussolengo la finale contro la squadra vincente tra Pomì Casalmaggiore (A1) e Saugella Team Monza (A2) in programma, anch’essa, questa sera.

Comments

comments

10 COMMENTS

  1. Non capisco perché voi ,unico organo di informazione ad aver omesso i nomi dei medici .I due che hanno operato la Serena ovvero,Dott.Pierfran cesco Bettinsoli e dott.Zanini oltre che essere due bravi medici sanno eseguire interventi su pazienti sportivi molto esigenti. A detta di tanti colleghi sono per davvero bravi .

  2. E allora??? Buon per loro se son bravi ma trovo che sia una caduta di stile lamentarsi dell’ omessa citazione del nome dei medici soprattutto perchè essendo così bravi non credo abbiano certo bisogno di pubblicità gratuita su un giornale online, considerando che come dici ne hanno gia avuta da tutti gli altri giornali mascherata da diritto di cronaca. Complimenti comunque ai due medici per aver eseguito bene nientedimeno che il proprio dovere.

  3. Bravo a lei, fustigatore degli altrui costumi. Purtroppo, però, dal modo in cui si rapporta, fa sorgere il sospetto di una grande aridità di sentimenti.

  4. Non capisco perchè tu, unico commentatore di informazione ad aver omesso il nome di battesimo mio ed aver citato solo quello del collega e tra l\’ altro scrivendo la qualifica Dott. maiuscola nel suo caso e minuscola nel mio. Non capisco anche pechè omettere i nomi dell\’ intero staff infermieristico che ha assistito la paziente, che, sono in grado di assistere interventi su pazienti sportivi molto esigenti e a detta di molti colleghi è uno staff molto bravo. Il tuo comportamento denota aridità di sentimenti come il commentatore paziente.

  5. Non si capisce cosa abbia fatto nascere tutta sto discussione.Sembra che non si aspettasse altro che uno dicesse qualcosa per far scattare la reazione a catena.Tutti prime donne e tutti incazzosi.Tutto perché uno scrive dicendo : guardate che avete omesso i nomi mentre la carta li ha fatti.E allora dov'è il problema? Roba da matti .

  6. Il problema è che non fregava a nessuno sapere il nome dei medici che hanno operato la pallavolista. Il tipo che si firma medico, probabilmente uno dei due medici in questione, ha voluto fare un’ integrazione alla notizia non richiesta da nessuno, pure in tono polemico e celebrando le qualità dei due medici, il che fa sorgere il sospetto che sia un chiaro tentativo autopromozionale e autocelebrativo. Tutto qua. Non è un problema Ghino, come non lo era l’ aver omesso i nomi. Semplicemente trovavo penoso il primo commento.

  7. A sto punto vogliamo i nomi di tutto lo staff infermieristico e della struttura che ha operato, così, giusto per par condicio.

  8. Sono un anziano professionista; ho scritto le considerazioni precedenti unicamente perché mi sembrava corretto è giusto che si sapessero i nomi dei professionisti che hanno fatto un ottimo intervento,leggiamo nomi di avvocati magistrati architetti per fatti loro riguardanti e mi sono detto dopo aver letto la notizia sui giornali perché non dei medici.Mai avrei immaginato di trovare dei rosiconi.

  9. Rosicare per cosa? Non sono un medico quindi perchè dovrei rosicare?? Può essere corretto citare nomi di professionisti; corretto sì, ma non indispensabile. Poi mi scusi rosicone io? Fino a prova contraria è lei quello a cui rode per la mancata citazione dei medici. Un po’ la storia del bue che dice c0rnuto all’ asino. Inoltre ribadisco: perchè non citare anche gli infermieri e il resto dello staff allora, son professionisti anche loro, o per caso lo fanno per hobby?? In ogni caso chiudiamola qui ho gia detto come la penso..tutto il resto è noia

LEAVE A REPLY