Metalleghe Sanitars: vittoria su Savino del Bene al Memorial Scabari

0

Metalleghe Sanitars venerdì sera ha compiuto altri due passi importanti verso l’avvio del suo primo campionato di serie A1: la presentazione alla stampa di Liesbet Vindevoghel, nuova schiacciatrice di posto quattro, e la vittoria su Savino del Bene Scandicci, sua avversaria nella semifinale del Memorial Scabari, che domani la vedrà opposta alla vincente tra Pomì Casalamggiore e Saugella Team Monza, in campo a Bussolengo.

Prima del riscaldamento per la semifinale, Liesbet Vindevoghel ha salutato tifosi e giornalisti assieme a coach Barbieri e al Presidente Beppe Zampedri, che l’hanno introdotta come l’ultimo tassello della rosa di schiacciatrici, sulla cui esperienza la società è certa di poter contare. Arrivata in settimana a Montichiari, Liesbet sa che la sua preparazione è lievemente indietro rispetto a quella della squadra, ma – dice – “Sono al decimo anno di gioco in Italia e so di potermi adattare velocemente ai nuovi contesti. Sono pronta a lavorare per raggiungere il livello di preparazione delle mie compagne e sono entusiasta di questa nuova esperienza qui a Montichiari”. La giocatrice belga conta sulla sua fisicità, di cui è ben consapevole, ma ci tiene a curare la tecnica con il metodo e la regolarità nordiche, di cui si dice altrettanto fornita.

Presentata anche la divisa di gioco di Metalleghe: la novità è data dalla comparsa di una tigre sul lato destro della maglia, omaggio ai tifosi – sulle cui bandiere è da sempre rappresentata – e simbolo di quella grinta che le atlete di Montichiari mettono in campo in ogni gara.

Il match del Memorial Scabari ha visto Vindevoghel subito schierata da Leo Barbieri, incrociata a Brinker; Dalia in palleggio in diagonale con Tomsia, Olivotto e Gioli al centro, con Ghilardi libero.

Il sestetto di Scandicci invece era composto da Scacchetti in regìa, opposta a Muresan, Stufi e Garzaro al centro, Lipicer e Vanzurova in banda, Ruzzini libero.

Set costantemente in equilibrio, con Scandicci che fa girare molte giocatrici e si dimostra attenta a muro. Si procede con le due squadre appaiate fino al 26-26; decidono il set, un attacco out di Vanzurova e una fast di Gioli.

Secondo set con Montichiari che accelera subito: due ace di Brinker in avvio e avanti con attacchi precisi fino al 16-6 e al 21-13. Set chiuso 25-15, con 7 punti a testa per Brinker e Gioli e 6 errori di Scandicci. Nel terzo parziale si riparte con più equilibrio: Vindevoghel lascia il posto a Saccomani, con 4 punti sul suo tabellino.

Avanti la formazione di Bellano 10-7; Metalleghe recupera, raggiunge sul 15-15 e poi allunga fino al 20-17. Un muro di Olivotto per il 23-20 e uno di Tomsia chiudono la partita sul 25-20. Leonardo Barbieri commenta soddisfatto: “Abbiamo sofferto un po’ a muro, fino a metà del primo set; poi abbiamo trovato il ritmo giusto e abbiamo fatto bene, sopratutto nella fase di cambio palla, che è quella su cui abbiamo lavorato maggiormente nelle ultime settimane. Vindevoghel ha affrontato un carico maggiore di lavoro in questi giorni – continua il coach – e per questo ho preferito farla riposare dopo due set, inserendo Saccomani”.

Appuntamento per stasera, sabato 25 ottobre, a Bussolengo per la finale, attorno alle 18.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome