Casa inagibile regolarmente abitata in corso Mameli: la denuncia su Facebook

0

(e.b) Nuova denuncia da parte di un commerciante di corso Mameli che, due giorni fa, sulla pagina Facebook “Brescia che non vorrei” ha postato l’immagine di uno stabile al civico 64 della via che, a detta sua, è stato “dichiarato inagibile dai vigili del fuoco qualche anno fa” ma che al momento è “regolarmente occupato”.

Da qui le domande rivolte all’amministrazione comunale e alle forze dell’ordine: “Possibile che nessuno se ne accorga? – e ancora – Ma non dovrebbero essere posti sigilli? – per poi concludere – E se dovesse succedere qualcosa, chi risponde??!!!!”. Domande alle quali il sindaco Del Bono ha inizialmente risposto con una rassicurazione: “Ora è agibile”. Rassicurazione che però il commerciante in questione, che in corso Mameli trascorre l’intera giornata lavorativa, ha subito apostrofato: “Si è auto sistemato? – per poi aggiungere – Non hanno fatto nessun intervento di manutenzione, come è possibile?”. Il mancato intervento di sistemazione dell’edificio è stato ribadito anche dal presidente di BresciaIn, Marco Stellini, che conosce bene la zona: “Non ha utenze A2A perchè inagibile”. A quanto pare infatti l’edificio avrebbe “tetto imbarcato e scale pericolanti”.

A quel punto al sindaco non è restato altro da aggiungere se non: “Forse mi confondo, verifico e faccio intervenire”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. forse vi sono condòmini stranieri ai quali piace l’abitazione così come si trova….tanto anche se non vi sono utenze , a loro non interessa più di tanto…..paga diritti per tutti .

  2. ma perchè devi vedere del marcio dove non c’è, il gruppo a quale puoi iscriverti anche tu. segnala solo cose e situazioni degradate che sono trascurate dai funzionari e dipendenti comunali: un aiuto agli amministratori della città e alla città stessa! dagli un okkio, c’è gente di tutti i colori politici che segnala.

  3. Qwerty ha ragione. quando la sinistra è al potere, non c’è motivo di lamentarsi, ma anche se ci fosse, non si deve. chi si lamenta è un complottista.

  4. Minculpop è verissimo: se protesti oggi ti condannano per REATO DI OPINIONE. E’ da quando governava un signore di Predappio che non succedeva!!!!!!!!!!! !

  5. Minculpop è verissimo: se protesti oggi ti condannano per REATO DI OPINIONE. E’ da quando governava un signore di Predappio che non succedeva!!!!!!!!!!! !

  6. Minculpop è verissimo: se protesti oggi ti condannano per REATO DI OPINIONE. E’ da quando governava un signore di Predappio che non succedeva!!!!!!!!!!! !

  7. BASTA CON QUESTO SCHIFO , STATO INERME E ASSENTE , POLITICI CHE SI FANNO SOLO I LORO INTERESSI , ASSOCIAZIONI CHE PROTEGGONO LA GENTAGLIA CHE APPRODA E RESTA IN ITALIA AD AMMORBARE L’ARIA…….MA CHE VOLETE , UNA RIVOLUZIONE ARMATA ? UNA RIBELLIONE CON I BASTONI ? ….L’AVRETE E PRESTO , L’ITALIA NON è LA PATTUMIERA DEL MONDO !

LEAVE A REPLY