Uno psicologo per ogni istituto per gli studenti delle Medie

8

Uno psicologo in ogni scuola media cittadina. E’ questo il progetto sperimentale presentato venerdì in Loggia dall’assessore alla Scuola, Roberta Morelli. Dal 3 novembre al 12 dicembre infatti negli 11 istituti primari di secondo livello i ragazzi avranno la possibilità di essere ascoltati da uno psicologo che, una volta alla settimana, dalle 8 alle 13, sarà presente a scuola.

La difficoltà di affrontare i piccoli e grandi dubbi che accompagnano l’adolescenza, ma anche le nuove condizioni famigliari con cui devono fare i conti i ragazzi di oggi, saranno ascoltate dagli psicologi. “Per ora avevamo risorse solo per coprire il 2014, ma posso già assicurare che il progetto ripartirà già nel febbraio 2015”, ha dichiarato l’assessore.

Sempre più spesso infatti gli insegnanti si trovano a dover assolvere il doppio compito di educatori e punti di riferimento ai quali i ragazzi si affidano in caso di problemi. “Non sarà uno spazio psicoterapico, ma solo un momento di ascolto – ha chiarito lo psicopedagogista clinico di Fraternità creativa (la cooperativa che mette a disposizione 11 psicologi professionisti) Stefano Chiari – Se poi gli psicologi valuteranno che il singolo abbia bisogno di un aiuto diverso si valuteranno percorsi di approfondimento diverso”.

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Hai perfettamente ragione…PER CARITÀ !!! Sorge spontaneo il dubbio : nn è che nn sanno più dove metterli ed inoltre, facendo così, ttt gli atteggiamenti adolescenziali troveranno una motivazione "venuta da lontano" ? Due piccioni con una fava…ma noi nn ci caschiamo !!!

  2. Operazione di pura facciata. Una volta a settimana, cinque ore per ascoltare migliaia di studenti. Già l’idea è assurda, così organizzata è propaganda. Chi l’ha organizzata? Non so chi sia: me lo dica lei, assessore.

  3. certo serve lo psicologo agli studenti bresciani perchè non sanno chi sono e hanno perso identità, non sanno se sono loro gli immigrati in casa propria o se invece che cattolici sono musulmani !
    ma andate a spendere soldi alle slot machine che è meglio , buffoni !!!!!!

  4. Ma x carità !!!! Sono i soldi spesi peggio !!!! Ma occorrono ore ed ore x capire un adolescente !!! Questi colloqui saranno solo una falsa facciata delle loro insicurezze!!! Solite cose all'ITALIANA!!!!!!!!

  5. Leggete l’ultima frase della dichiarazione dello psicologo. Colga lui stesso l’occasione dell’ incontro: si faccia ”ascoltare” dall’insegnante di italiano. Se l’insegnante”…val uterà che abbia bisogno di un aiuto diverso valuterà percorsi diversi…” Chiaro ed elegante, no?

  6. Vergogna!!! L’Italia è solo un paese di ignoranti e arretrati!! La scuola è il primo posto in cui ci dovrebbe essere lo psicologo OBBLIGATORIO, proprio perchè alle difficoltà insite nell’adolescenza stessa, si sommano anche quelle che riguardano le relazioni con i compagni, con i professori e tutte le emozioni legate al vivere a scuola. CAPRE!!!

LEAVE A REPLY