Aeroporto Montichiari, il Presidente della Provincia Mottinelli (Pd): dialogheremo con tutti i territori

0

"La nuova Amministrazione Provinciale vuole dialogare concretamente con tutti i territori, guardando al futuro dell’aeroporto di BS – Montichiari.” Questo, in sintesi,  il messaggio del Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, in una lettera in indirizzo alla compagine azionaria e territoriale  della società Aeroporto Valerio Catullo S.p.A. Il nuovo assetto Provinciale, forte di una sinergia con i Comuni di Brescia e Montichiari, rende oggi il territorio unito, non come nel passato, e i buoni rapporti tra la Provincia di Brescia e quella di Bergamo non possono che valorizzare il dialogo finalizzato a un’intesa per la gestione dell’aeroporto bresciano.

 

“Se guardiamo alle quote societarie – prosegue Mottinelli – quella bresciana ha un valore ad oggi non rilevante come il territorio meriterebbe, ma l’aeroporto insiste sul nostro territorio: a tal proposito è stato approvato dalla Regione, su proposta della Provincia,  un piano d’area che vincola quella zona allo sviluppo dello scalo. Il passaggio e la conseguente fermata nei pressi dell’aeroporto della  TAV, unitamente allo svincolo della “Corda Molle” rappresentano un’opportunità unica nel panorama nazionale del sistema aeroportuale. Per questo la Provincia è pronta a interloquire con quanti siano interessati a rilanciare lo scalo, un rilancio che non potrà essere solo merci, ma che, in futuro, con il passaggio ad alta velocità, si dovrà integrare con  lo sviluppo passeggeri.”

 

La Provincia di Brescia, nei suoi nuovi organismi, vuole affrontare sin da subito il nodo “aeroporto”: non vuole perdere una grande opportunità per la nostra provincia. Con Verona, Bergamo, Trento, snodo nel Lombardo-Veneto, il Presidente Mottinelli auspica di creare una grande sinergia di territori, per guardare insieme al domani, per creare nuove opportunità di lavoro, per sviluppare insieme un territorio, dando impulso al turismo e trovando concrete situazioni di rilancio per la nostra economia produttiva.

 

“Siamo di fronte a un’opportunità da cogliere al volo – conclude Mottinelli – crediamo in una politica che vada oltre i confini campanilistici. Provincia e Comune di Brescia, Comuni del Piano d’Area, Camera di Commercio e Associazioni di Categoria bresciane, devono trovare una comune piattaforma per chiedere alla Regione Lombardia e al sistema aeroportuale lombardo – veneto (Sabco e Catullo) un’azione decisa, finalizzata allo sviluppo dell’aeroporto D’Annunzio”.

 

Per questo Mottinelli, che da Presidente della Commissione Consiliare I^ della precedente tornata aveva già audito tutte le parti interessate,  vuole ora aprire un nuovo modello di relazione, che porti in tempi ragionevolmente brevi ai risultati sopra auspicati.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ah ma allora ci sono? adesso inizia il bello !!! Le nomine che la provincia fa in enti, consorzi, fondazioni, società e quant’altro…… "e’ per quello che le hanno eliminate!!!!!!"

  2. Con invidiabile faccia tosta ed a scanso di equivoci, la chiamano Nuova Amministrazione Provinciale ricordando a tutti i cittadini che per ora non cambia quasi nulla. Si sono nominati fra di loro e si preparano a spartizioni e lottizzazioni in perfetto stile Cencelli. Ovviamente con tanto di contorno di chiacchiere, sogni e chimere come nel caso dell’Aeroporto di Montichiari, simbolo dell’assenza dei politici bresciani là dove bisognava farsi sentire e valere. Complimenti, soprattutto agli elettori che non eleggono più nessuno e che ben sono rappresentati alla Presidenza del Consiglio da un ex Sindaco come Renzi mai transitato in Parlamento ed alla guida da maggioranza non uscita tale dalle elezioni politiche, ma frutto del più grande inciucio della storia repubblicana.

  3. Finalmente una pietra sul passato .Si deve guardare a cosa sta veramente accadendo nell'interesse di brescia.Forza presidente devi mettere intelligenza e energia ,non ti mancano,fai valere i nostri interessi e l'aeroporto è il suo sviluppo sono importanti.

LEAVE A REPLY