Chiari, la Microeditoria torna il 7 novembre. Nel nome della Felicità

0

“Oltre il Pil far crescere la Felicità interna lorda”. E’ questo l’ambizioso obiettivo con cui il 7 novembre – nella suggestiva cornice della Villa Mazzotti di Chiari – si aprirà la dodicesima edizione della Rassegna della Microeditoria Italiana, il tradizionale appuntamento d’autunno con la piccola e media editoria indipendente del Belpaese. Tre giorni di cultura a tutto tondo con 100 editori provenienti da tutta la penisola (15 da Brescia) e un cartellone di oltre 90 eventi tra presentazioni con gli autori (Andrea De Carlo e Luca Roncalli i nomi più noti), eventi (da segnalare la presenza di Paolo Hendel) reading, mostre, concerti e laboratori per i più piccoli.

La kermesse è stata presentata questa mattina a Palazzo Broletto alla presenza di Laura Capitanio, (assessore alla Cultura Comune di Chiari), Gianni Rocco (presidente associazione L’Impronta) Annamaria Gandolfi (consigliera Provinciale di parità) Camilla Gritti (presidente Sistema bibliotecario Sud Ovest Bresciano), Fabio Bazzoli (direttore Sistema bibliotecario Sud Ovest Bresciano) e Daniela Mena (direttore artistico Rassegna).

“Per Chiari è una grande opportunità di apertura e confronto”, ha sottolineato Capitanio. E subito le ha fatto eco Gritti, che ha ricordato l’impegno dei 24 sindaci coinvolti nel Sistema, le 11 biblioteche impegnate nell’organizzazione e gli oltre 10mila spettatori dello scorso anno. Ancora, Bazzoli ha sottolineato come il lavoro delle biblioteche inizi molto prima della rassegna novembrina, puntando l’accento sul premio Microeditoria di qualità (che, quest’anno, ha portato a sottoporre al parere di esperti ed utenti ben 137 libri). Mentre Ruocco, a nome dell’Impronta, ha evidenziato come la 12esima edizione dell’evento sia stata una delle più difficili da organizzare per gli ostacoli burocratici ed economici che gli organizzatori hanno dovuto superare. Tra le nuove difficoltà la rassegna dedicata ai piccoli editori di Pisa, spostata proprio in concomitanza con quella di Chiari. “Ma siamo felici che gli editori abbiano scelto di continuare a venire da noi”, ha sottolineato Daniela Mena.

Tema della XII edizione, appunto, la felicità. Che sarà analizzata da diversi punti di vista: dall’economia all’arte, dal divertimento (Hendel si esibirà sabato alle 18.30) all’ambiente, tematica quest’ultima che sarà affrontata nell’incontro – in calendario per domenica 9 alle 14.30 – con il meteorologo e climatologo Mercalli, presenza fissa a Che tempo che fa (ne discuterà con Marino Ruzzenenti, il primo a sollevare il caso “Caffaro”). Il tutto senza dimenticare la scuola (con l’interessante confronto del sabato tra scuole Montessoriane, Steineriane e Metodo Waldorf) e l’educazione civica (venerdì sera Luciano Bertoli, con il suo monologo su Falcone e Borsellino, e Federica Angeli, giornalista di Repubblica sotto scorta, insieme a Giuseppe Giuffrida di Libera presentano “L’ora di legalità”). E con appuntamenti di sicuro richiamo, come quello in cui De Carlo intervisterà Nicola Savic, vincitore del reality televisivo Masterpiece.

L’inaugurazione è fissata per venerdì 7 novembre alle 17.30 negli splendidi saloni in stile liberty di Villa Mazzotti a Chiari (viale Mazzini, 39). La rassegna resterà aperta durante tutti i tre giorni rispettando i seguenti orari: venerdì 7 novembre dalle 17.30 alle 22, sabato 8 dalle 10 alle 22 e domenica 9 novembre dalle 10 alle 20. L’ingresso, come sempre, è gratuito e aperto a tutti. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dell’evento: www.microeditoria.it

Comments

comments

LEAVE A REPLY