Prostitute sudamericane nei suoi quattro appartamenti, 43enne in manette

0

E’ finito in manette un 43enne argentino, residente a Reggio Emilia e domiciliato a Desenzano, per sfruttamento della prostituzione. Ora sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiano alla Polizia giudiziaria, l’uomo, da tempo, faceva prostituire ragazze sudamericane in 4 appartamenti di sua proprietà, incassando una media di 12mila euro al mese.

Come riporta il Giornale di Brescia l’indagine della squadra mobile di Reggio Emilia, diretta da Guglielmo Battisti, è iniziata a giugno dopo la denuncia di un cittadino che aveva notato un movimento strano in uno degli appartamenti.  All’interno c’erano le ragazze che si facevano pagare dai 40 ai 50 euro. Per evitare problemi, l’argentino le teneva negli appartamenti un mese e poi faceva cambiare loro città. Indagati per favoreggiamento anche due quarantenni italiani, che accompagnavano le ragazze dalla stazione agli appartamenti.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. E’ ora di aprire le case chiuse: tasse, salute e giustizia, ne guadagneranno tutti! 12.000 euro al mese son circa 50.000 di tasse. Solo lui. Più tutte quelle delle "ragazze"! Svegliamoci, va così in tutto il modo civile.

  2. Fanno il lavoro che le italiane non vogliono più fare. Per quello vanno bene, nessuno che chieda il loro rimpatrio. Ipocriti !

  3. tassarle , renzi , tassarle e vedrai il gettito……mestier e unico che non ha crisi a quanto pare !!
    altrimenti sarà sempre terra di nessuno e di papponi……

  4. anche le italiane lo fanno , eccome…..vai sui siti dedicati e trovi dalle 20enni alle oltre 50enni…italiane !! passeggiatrici del web ormai .

  5. siamo un paese di benpensanti e allo stesso tempo di grandissimi puttanieri…….abb iamo il vaticano che condiziona , oltre ad una marea di politici scandalizzati solo a pronunciare il nome prostituzione….anc he se a loro vanno le top model a noi umani le prataiole !

  6. NOn parlate di riaprire le case chiuse che il coccolaimmigrati piange: oltre che difendere i suoi fratelli migranti, è pure sessuofobico come si conviene ai buon cattocomunisti….

  7. La legge Merlino e 'stata un grandissimo sbaglio !!! La prostituzione c'è ed è' sempre stata e sempre ci sarà !!! Tuteliamola con case chiuse dove le donne possano essere seguite dal punto di vista sanitario e paghino anche loro le tasse !! Sarebbe un gettito altissimo !!! Basta nascondere la testa sotto la sabbia !!!

LEAVE A REPLY