Ubi Banca corre per la ricerca con Airc

0
Bsnews whatsapp

UBI Banca, in qualità di partner istituzionale di AIRC, ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione de “I Giorni della Ricerca” che, dal 3 all’11 novembre, raccoglierà fondi in favore della ricerca oncologica.  UBI Banca ha annunciato in questo contesto le molteplici attività che, attraverso le oltre 1.600 filiali presenti sul territorio e i 18.000 dipendenti, sono state pianificate per coinvolgere i clienti e non clienti per avvicinarli alla missione di AIRC e promuovere la raccolta di fondi.

In particolare i fondi raccolti da UBI Banca verranno utilizzati da AIRC per sostenere la formazione dei giovani ricercatori. AIRC si impegna, infatti, ad accompagnare i ricercatori di talento lungo un percorso virtuoso dai primi passi nel mondo della ricerca subito dopo la laurea in Italia, attraverso periodi di specializzazione nelle più qualificate istituzioni internazionali.

Il coinvolgimento di UBI Banca si inserisce all’interno della partnership triennale siglata con AIRC lo scorso anno che conferma l’impegno del Gruppo nella promozione dei valori di solidarietà sociale. La raccolta resa possibile da UBI e dai cuoi canali, contribuirà a finanziare i giovani ricercatori di talento dedicati alla ricerca oncologica nel nostro Paese.

“Siamo orgogliosi di partecipare anche quest’anno alla maratona AIRC – commenta Francesco Iorio, Direttore Generale di UBI Banca – il momento chiave a livello nazionale per sensibilizzare l’opinione pubblica a supportare l’importante impegno della ricerca oncologica. Quest’anno le nostre risorse saranno destinate ad offrire un contributo concreto e sostanziale ai giovani ricercatori di talento, persone con straordinari valori umani e professionali, che rappresentano il vero futuro della ricerca in Italia”.

Per sostenere AIRC in questa speciale maratona di solidarietà, UBI Banca scende in campo direttamente con i suoi dipendenti, le sue Banche Rete e i suoi clienti, mediante l’organizzazione di una speciale staffetta, “UBI Banca corre per la ricerca”, che prevede il coinvolgimento diretto dei dipendenti “runner” del Gruppo. La staffetta è partita oggi da Torino e raggiungerà Bari sabato 8 novembre, percorrendo circa millecento kilometri in dieci tappe, toccando durante il percorso 62 filiali del Gruppo e 121 comuni italiani.

Ciascun dipendente coinvolto manifesterà così la sua adesione diretta all’iniziativa, portando nei territori di riferimento del Gruppo la vicinanza dell’Istituto bancario ad AIRC, consolidando così il ruolo di UBI Banca come partner di riferimento del Non Profit.

A partire da lunedì 10 novembre, in tutte le filiali del Gruppo chiunque potrà donare 10 euro a favore di AIRC ricevendo una confezione di cioccolatini, “I cioccolatini della ricerca”.

Il sabato successivo, 15 novembre, circa 20 filiali del Gruppo saranno eccezionalmente aperte in occasione di uno speciale Open-Day per raccogliere fondi a favore di AIRC.

L’evento, denominato “Mamma portami in UBI” è pensato per coinvolgere i bambini e i loro genitori con attività ludiche e di intrattenimento e con azioni sensibilizzazione sul tema della sana alimentazione. Saranno infatti allestiti corner per i più piccoli dove i bambini potranno imparare le regole della buona alimentazione disegnando su tovagliette che potranno diventare gadget da portare a casa. 

UBI Banca ha aperto un conto corrente dedicato per raccogliere i contributi ad AIRC (IBAN IT23Q0542801602000000009390). I clienti UBI potranno, inoltre, utilizzare la funzione “bonifico solidale” dell’home banking “Qui UBI” per disporre il proprio contributo senza pagare commissioni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI