Arrestata per furto dopo anni di latitanza: “Proprio ora che avevo smesso”

0
Bsnews whatsapp

A suo carico 15 furti e 40 arresti in 14 anni. L’ultima notifica è stata recapitata in questi giorni a una ventottenne residente a Boltiere, in provincia di Bergamo dalla Guardia di Finanza. Al controllo la donna ha presentato un passaporto francese, ma una volta ottenute le impronte le Fiamme Gialle hanno scoperto il suo passato e i suoi precedenti. La donna, che ora viveva in una lussuosa villa con marito e figli, era stata condannata a una pena cumulativa di sei anni. Ma,come scrive il giornale di Brescia, avendo fatto perdere le sue tracce non era in carcere perchè non si era più riusciti a trovarla: risultava residente in un campo nomadi a Bedizzole, invece viveva appunto a Boltiere. All’arresto, scrive il quotidiano, la donna ha dichiarato: «Mi avete presa proprio adesso che avevo smesso di rubare».

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. La poverina faceva da prestanome per un giro di fatture false, evasione fiscale, illeciti edilizi che la gdf ha scoperto e che coinvolgeva ben 33 tra amministratori di società, commercialisti, impresari bresciani e bergamanschi, per un danno all’erario -cioè a noi – di decine di milioni di euro.

  2. Io sequestri tutto non solo a lei (poveretta!) ma anche agli altre 33 ladroni tra commercialisti, titolari di aziende, immobiliaristi etc…. tutte brave persone…

RISPONDI