Arrestata per furto dopo anni di latitanza: “Proprio ora che avevo smesso”

0

A suo carico 15 furti e 40 arresti in 14 anni. L’ultima notifica è stata recapitata in questi giorni a una ventottenne residente a Boltiere, in provincia di Bergamo dalla Guardia di Finanza. Al controllo la donna ha presentato un passaporto francese, ma una volta ottenute le impronte le Fiamme Gialle hanno scoperto il suo passato e i suoi precedenti. La donna, che ora viveva in una lussuosa villa con marito e figli, era stata condannata a una pena cumulativa di sei anni. Ma,come scrive il giornale di Brescia, avendo fatto perdere le sue tracce non era in carcere perchè non si era più riusciti a trovarla: risultava residente in un campo nomadi a Bedizzole, invece viveva appunto a Boltiere. All’arresto, scrive il quotidiano, la donna ha dichiarato: «Mi avete presa proprio adesso che avevo smesso di rubare».

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Anzichè nel campo nomadi di Bedizzole risiedeva in una lussuosa villa, magari comprata con i risparmi di una vita di duro lavoro…

  2. La poverina faceva da prestanome per un giro di fatture false, evasione fiscale, illeciti edilizi che la gdf ha scoperto e che coinvolgeva ben 33 tra amministratori di società, commercialisti, impresari bresciani e bergamanschi, per un danno all’erario -cioè a noi – di decine di milioni di euro.

  3. Io sequestri tutto non solo a lei (poveretta!) ma anche agli altre 33 ladroni tra commercialisti, titolari di aziende, immobiliaristi etc…. tutte brave persone…

  4. @Laura La cuccagna sarà anche finita ma certamente non per loro. Anzi, sembra quasi che facciano a gara per farlo sapere alla magistratura.

LEAVE A REPLY