Renzi a Brescia: gli operai della Palazzoli, che ospita l’evento, in ferie “obbligate”

0

In occasione della visita del Premier Matteo Renzi gli operai della Palazzoli, azienda alla periferia nord di Brescia che si è offerta di ospitare il congresso dell’Aib, non lavoreranno. La dirigenza della fabbrica, riporta il Fatto Quotidiano, ha deciso di sospendere la produzione per un giorno.

“Uno stop legato a necessità logistiche e di sicurezza che derivano proprio dalla presenza del presidente del Consiglio, che avrebbe chiesto espressamente agli industriali di organizzare la loro assemblea in una fabbrica”, spiega a Ilfattoquotidiano.it Luigi Moretti, amministratore delegato della Palazzoli.

I sindacati però parlano di "ferie forzate" e Fiom Cgil si sono già messe sul piede di guerra, dopo la tensione già alta derivata dalle cariche della polizia sotto all’ambasciata tedesca nel corso della vertenza Ast-ThyssenKrupp: "Fermano la fabbrica per un giorno – tuona il segretario della Fiom di Brescia, Francesco Bertoli – perché il rumore della produzione non permetterebbe di sentire i discorsi degli industriali. Ma visto che Renzi è ospite dell’azienda e non dei lavoratori, la giornata potevano pagarla loro”.

Moretti, però, rassicura sull’accordo con i lavoratori, spiegando al quotidiano che  "chi dei dipendenti vuole partecipare è invitato. È uno dei loro giorni di ferie, e lo fanno nel periodo dei morti, quindi gli va anche bene”. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome