Scontri tra polizia e manifestanti, 25 persone nel mirino della Questura

0
Bsnews whatsapp

Sono 25 le persone segnalate all’autorità giudiziaria dopo gli scontri avvenuti ieri in occasione della visita del premier Renzi, che ha visto parte dei manifestanti scontrarsi con le forze dell’ordine. Scontri che hanno portato al ferimento di due agenti. La questura ha esaminato i filmati della polizia scientifica, le riprese fatte dall’elicottero e quelle pubblicate dai quotidiani. 25 i segnalati a vario titolo: come scrive il Giornale di Brescia tra le ipotesi di reato i ruoli organizzativi della protesta e dello scontro con poliziotti e carabinieri schierati e anche alcune persone individuate nello specifico per violenze e lesioni nei confronti degli uomini in divisa.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. finché ci sarà gente che, per il solo fatto di non essere d’accordo con qualcuno, decide di usare la violenza come arma, non ci sarà mai fine a questi scontri. Che gente…

  2. se la protesta avesse un senso, un fine, un risultato, anche solo in termini numerici, allora potrei anche sostenerla. Violenza per cambiare va bene, violenza per niente è una perdita di tempo, e questa lo è stata!

  3. certo, per voi tutti zitti e continuiamo a lasciare che un uomo faccia esattamente ciò che vuole dell’Italia? bella filosofia, se governate così anche casa vostra non oso pensare al disordine

  4. Se pensano, cercando lo scontro con la polizia, di fare l’interesse dei lavoratori si sbagliano di grosso. Infatti i lavoratori li hanno isolati. Stupidi, stupidi e stupidi ancora.

  5. La libertà di protestare è sacrosanta…forse i ragazzi si erano abituati all’impunità e , forse, stavolta pagano dazio…. Negli anni hanno fatto occupazioni su occupazioni, manifestazioni non autorizzate, sit-in non autorizzati, aggressioni a chi non è allineato con loro e adesso…e ieri hanno voluto sfondare, non avendone l’acume e la forza. Adesso vanno a piagnucolare….

  6. Quando contestano renzi li indagano…invece quando occupano le case o impediscono gli sfratti dei loro amici immigrati(che non pagano l’affitto da anni) non li indaga nessuno…misteri della giustizia bresciana.

  7. la questura di brescia, negli ultimi 2-3 anni ha fatto molte centinaia di denunce, forse ormai siamo nell’ordine di migliaia…..
    per ogni manifestazione anche in cui non succede nulla trovano il modo di fare 20-30 denunce, così per intimidire e creare problemi a chi si oppone alla situazione presente….. e cerca di costruire un’alternativa. normalmente vengono archiviate per assoluta sussistenza di motivazione, tanto che qualche mese fa la procura ha chiesto di non intasare con una mole ingestibile di denunce il loro ufficio. Quando si arriva a processo normalmente i poliziotti vengono smentiti, dalle riprese o da testimonianze credibili e univoche sui fatti. i poliziotti, che per altro non sono molto bravi a testimoniare pur essendo del mestiere, non si mettono d’accordo prima e si contraddicono nella ricostruzione dei fatti. la questura di brescia è ormai famosa per questo modo di operare. del resto con un ministro come alano che si fa sbugiardare in parlamento con video che smentiscono regolarmente le sue ricostruzioni…… è gente che deve dimostrare che tutto va bene e che governano ottimamente….. solo pochi scalmanati rovinano l’Italia e la sua economia….. purtroppo la realtà è un osso duro…..

  8. la questura di brescia, negli ultimi 2-3 anni ha fatto molte centinaia di denunce, forse ormai siamo nell’ordine di migliaia…..
    per ogni manifestazione anche in cui non succede nulla trovano il modo di fare 20-30 denunce, così per intimidire e creare problemi a chi si oppone alla situazione presente….. e cerca di costruire un’alternativa. normalmente vengono archiviate per assoluta sussistenza di motivazione, tanto che qualche mese fa la procura ha chiesto di non intasare con una mole ingestibile di denunce il loro ufficio. Quando si arriva a processo normalmente i poliziotti vengono smentiti, dalle riprese o da testimonianze credibili e univoche sui fatti. i poliziotti, che per altro non sono molto bravi a testimoniare pur essendo del mestiere, non si mettono d’accordo prima e si contraddicono nella ricostruzione dei fatti. la questura di brescia è ormai famosa per questo modo di operare. del resto con un ministro come alano che si fa sbugiardare in parlamento con video che smentiscono regolarmente le sue ricostruzioni…… è gente che deve dimostrare che tutto va bene e che governano ottimamente….. solo pochi scalmanati rovinano l’Italia e la sua economia….. purtroppo la realtà è un osso duro…..

  9. libertario perchè non documenti un pò le tue sparate? Dove sarebbero i migliaia di indagati? Che poi a quelli certa magistratura non torca mai un capello è un altro discorso, ma centra poco con "La legge è ugucale per tutti"

  10. Primo non è vero che i lavoratori abbiano isolato i manifestanti che cercavano di arrivare alla tangenziale per ostacolare l’arrivo di Renzi e delle altre autorità politiche e confindustriali, anzi numerosi operai si sono uniti al corteo antagonista che infatti è ripartito più grosso di prima; gli altri, la maggioranza dei presenti, guardava cosa stesse succedendo senza alcuna ostilità verso chi aveva preso le manganellate.
    Secon do, nessuno sta "piagnucolando", gli organizzatori del corteo antagonista hanno rivendicato ciò che hanno fatto, caso mai hanno solo ristabilito la verità quando hanno negato di aver lanciato sassi e bottiglie. Chi ha visto fotografie o video dove si vedono questi lanci?

  11. ma che cacchio di alternativa vuoi costruire??? tu e i tuoi complici siete solo una delle innumerevoli malattie di questa società sporca e schifosa, non siete la cura! non lo siete mai stati, da nessuna parte del mondo!

RISPONDI