Fondazione Gaia: due borse di studio per le matricole in difficoltà economica

0
Bsnews whatsapp

(e.b) C’è una nuova opportunità per le matricole bresciane. La Fondazione Gaia, come accade ormai da 32 anni, ha aperto il bando per l’ottenimento di due borse di studio da erogare ad uno studente iscritto al primo anno di una facoltà dell’Università statale di Brescia, che si trovi in particolare difficoltà economica e abbia una buona media scolastica.

La Fondazione, che per statuto è presieduta dal sindaco di Brescia, non ha mai smesso di credere nei giovani, tanto che, secondo la volontà del suo fondatore, Ingegner Michelangelo Gaia, da anni sovvenziona borse di studio per studenti meritevoli ma che si trovino in gravi difficoltà economiche e che siano nati a Brescia o a Moncalvo (Asti), paese natale di Gaia.

Diversi i requisiti per accedere al bando, che in cinque anni erogano 10.330 euro (2.066 euro all’anno) tra i quali la nascita nel Comune di Brescia (la residenza può essere anche in un paese della provincia), un reddito basso e una media scolastica non inferiore al 24. “E’ una bella opportunità per tutti coloro che hanno voglia di studiare ma si trovano in difficoltà a pagare la retta universitaria – ha sottolineato l’assessore all’Istruzione, Roberta Morelli durante la conferenza stampa di presentazione del bando, che poi lancia un appello -. Mi piacerebbe creare sul portale del Comune una sezione dedicata a tutte le erogazioni, borse di studio e, in genere, a tutte le opportunità che vengono offerte nella nostra città per il diritto allo studio. Sarebbe un modo per fare rete, ma anche per agevolare chi si trova in difficoltà ed è alla ricerca di sovvenzioni per iniziare o proseguire gli studi”.

La borsa di studio che verrà assegnata a Brescia non è cumulabile con altre offerte dall’Università o da altre fondazioni private. “Il bando sarà aperto fino al prossimo 20 novembre – fa sapere Guglielmo Giori della Fondazione Gaia – poi il consiglio esaminerà le domande (di solito ne arrivano una decina” e infine assegnerà le borse di studio”. Borse di studio che in questi anni si sono ridotte nel numero, “da quattro siamo passati a due”, a causa della ridotta disponibilità della Fondazione che, per erogare le borse di studio, utilizza i proventi degli affitti della palazzina dove un tempo viveva Michelangelo Gaia.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI