Il Consiglio Comunale di Montichiari approva la Tav: può portare benefici all’aeroporto

0

E’ sicuramente migliorabile l’impatto sul territorio, ma una volta completata i vantaggi per il rilancio dell’aeroporto potrebbero essere notevoli. Questo il giudizio sostanziale espresso all’unanimità dai membri del Consiglio Comunale di Montichiari, in controtendenza rispetto ai colleghi di altri comuni interessati dal passaggio della Tav. 

A votare la delibera che verrà trasmessa al Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica, sono stati tutti i partiti presenti in Consiglio, Pd, civici, Lega, Forza Italia e 5 Stelle. Alla seduta ha partecipato anche l’ingegner Giuseppe Magro, che si occupa per il Comun dell’impatto della Tav sul territorio monteclarense; le sue parole sono riportate stamane sulle colonne di Bresciaoggi: «È vero che non possiamo bloccare la Tav ma possiamo monitorare l’impatto di lavori che sul territorio di Montichiari inizieranno solo nel gennaio 2016, un anno dopo la prevista apertura dei primi cantieri a Lonato. Potremo cercare di convincere il Cipe a utilizzare la ghiaia da cave già attive, senza scavare altre due cave di prestito su un territorio monteclarense già devastato».

Il sindaco Mario Fraccaro ha commentato così: «Sì alla Tav, poiché pensata anche ai fini di sviluppare l’aeroporto, che costituisce una opportunità importante per Montichiari. Ci adopereremo con ogni mezzo affinché l´impatto della Tav possa essere integrata con la piena valorizzazione dell´aeroporto. Vigileremo per quanto di nostra competenza per mitigare dal punto di vista ambientale l´impatto stesso; siamo contrari alle cave di prestito, visto che esistono alternative percorribili. Gli interventi a compensazione dell´impatto ambientale dovranno essere diretti alla maggiore salubrità della zona e a una migliore mobilità di trasporti locale».
(a.c.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY