“Le calde signore bresciane”: nuovo porno amatoriale made in Brescia

0

Un porno amatoriale tutto bresciano: è quello che sta per uscire grazie alla casa di produzione a luci rosse “Triangolo Rosso” di Giuliano Carli. Il film, che ha come protagoniste tre coppie bresciane qualunque, Serena e Aldo, Tatiana e Lello e Luciana e Manlio, commerciante, impiegato, barista, infermiere, e dipendenti pubblici, è stato girato in stile amatoriale, a budget ridottissimo per gli attori e con una serie di improvvisazioni non proprio d’autore.

E’ già successo che alcune produzioni hard in stile amatoriale avessero per protagonisti sconosciuti spacciati per residenti di una città, ma in realtà, come segnala la cronaca, il video era sempre lo stesso e cambiava solo titolo e locandina, ogni volta adattato per vendere il maggior numero di copie in quella provincia.

Non sarebbe il caso di questa nuova pellicola, che sarà disponibile in formato dvd, e si intitolerà “Calde signore bresciane”. Non è la prima volta che la casa di produzione lancia film sui bollenti spiriti bresciani, già qualche anno fa era uscita la pellicola “Scandalo nel bresciano. Le calde storie di Brescia e Desenzano”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma la brescianità dei protagonisti è certificata – e impreziosita – da espressioni idiomatiche tipiche bresciane?
    Altrimen ti potrebbero essere di qualsiasi altra provincia.

  2. Legittimo il richiamo all’autenticità bresciana dei protagonisti e della produzione. Per capirci, fossi nei produttori giocherie tuttt nel doppiaggio. Esempio: nella sceneggiatura nazionale è scritto. "Perchè gridi ?" Semplice, nel doppiaggio artigianale brescian-italiota si fa esclamare: "Cosa usi a fare ?". Oppure in italiano:"Cosa stai facendo ?", ma nel doppiaggio brescian-italiota:"C osa sei dietro a fare chi ?". Non ci vuole molto, basta un po’ di fantasia…

LEAVE A REPLY