Una lite d’amore alla base della sparatoria di via Dalmazia: rumeno in fuga

7
Bsnews whatsapp

C’è una storia di amore non più corrisposto alla base della sparatoria che ha avuto luogo questa mattina all’alba sotto la pioggia battente in via Dalmazia. Storia cominciata poche ore prima quando un 36 enne albanese e la sua ragazza 21enne rumena hanno incontrato l’ex di lei, trentenne di nazionalità rumena. Tra i tre è scattata una lite, l’ex voleva riconquistare la ventunenne ma lei non ne voleva sapere. I tre si dividono ma l’ex, in compagnia di una amico decide di seguirli fino in via Dalmazia dove la Punto bianca guidata dalla coppia si accorge di essere pedinata. Così accosta e scende dall’auto dove nasce una nuova e più accesa discussione a quattro. Il 30enne rumeno estrae una pistola scacciacani senza tappo rosso da cui esplode una pallottola che raggiunge il rivale alla mano destra.

Il romeno a quel punto si dilegua nella notte mentre l’albanese ferito e la fidanzata risalgono in auto e provano a raggiungere il sottopassaggio, ma la ferita sanguina troppo e allora accostano e chiamano il 118 che arriva in pochi minuti e trasporta il 36enne albanese in Poliambulanza in codice giallo. La 21enne rumena e l’amico del suo ex vengono portati in Questura per essere interrogati. Del rumeno in fuga ancora nessuna traccia.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

7 COMMENTI

  1. Le cosiddette pistole scacciacani sono caricate a salve e appunto indentificabili da un tappo rosso posto alla fine della canna. Meglio chiarire.

RISPONDI