Profughi ospitati negli hotel, nuovo presidio di Forza Nuova a Sulzano

0
Bsnews whatsapp

Non si placa la protesta di Forza Nuova contro la decisione della Prefettura di chiedere agli hotel di ospitare gli immigrati negli hotel della zona. Il movimento di estrema destra organizza per stasera un presidio a Sulzano, in via Cesare Battisti, per scrivono nella nota "tutelare i cittadini italiani e sulzanesi contro la decisione imposta dalla Prefettura e avallata dal gestore dell’hotel di ospitare una decina di immigrati clandestini provenienti dall’Africa presso l’albergo Alpino. Siamo sempre più convinti – si legge nel comunicato – che le risorse vadano stanziate per i nostri disoccupati, per sostenere i nuclei familiari e rilanciare l’occupazione, non per foraggiare un business dell’immigrazione che arricchisce un circolo vizioso, dallo scafista all’albergatore, che non apporta valore concreto all’economia, ma crea al contrario un forte pericolo sociale. Invitiamo i cittadini di Sulzano e dintorni a ribellarsi a questo ennesimo "schiaffo" alle priorità della nostra comunità, scendendo in strada e manifestando il proprio dissenso verso le istituzioni sorde e conniventi".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Saranno pure di FN, ma in questo caso, sono pienamente d’accordo con loro. Cioè, praticamente, mentre sono in continuo aumento, gli italiani, senza casa, senza lavoro e in alcuni casi pure senza mangiare, che addirittura, dallo Stato di abbandono, arrivano tristemente all’estremo gesto dell’omicidio-suicid io, il solo pensare, che gli ultimi arrivati, vengano sistemate il hotel o alberghi, mi fa pensare che chi governa in Italia, invece di aiutare il proprio popolo, ha invece deciso di condannarlo. Che schifo. …… siamo proprio messi male. ………..

  2. Invece di considerarli come nemici senza nemmeno conoscerli, perché non andiamo a trovare queste persone e ci facciamo raccontare le loro storie? Sono giovani che fuggono da guerre e persecuzioni, hanno perso famigliari e amici durante il viaggio nel deserto o la traversata sui gommoni.

  3. Ma basta con questo falso buonismo! Guardiamo alla situazione italiana, a come siamo messi, disperati in casa loro, gente senza lavoro e anziani senza pensione, costretti a guardare tra i rifiuti per cercare del cibo e a non utilizzare il riscaldamento!
    Ai "poveri" immigratis invece tutto è concesso, vitto, alloggio, diaria giornaliera, vestiti per la stagione e chi più ne ha, più ne metta!
    Cari gombagniucci nostalgici che state sempre a rosicare… Mi sembra che siate diventati un po’ rassistelli nei confronti dei vostri fratelli italiani (di radici e sangue)!
    ALtro che avere la me@da al collo, ne siamo sommersi!

  4. L’altro giorno, sono andata per un prelievo al laboratorio dell’ASL…è entrato un ragazzo italiano che accompagnava una decina di ragazzi (profughi?)..di varie etnie: ho capito che alcuni erano del gana, siriani e pakistani….io per i miei prelievi ho speso 40 euro di ticket…questi avevano già tutti i moduli compilati…e non hanno sborsato un euro…forse li avranno pagati prima? non so…ma sono uscita dal punto prelievi…abbastanz a scocciata….e come me gli altri bresciani presenti….pero’ ho pensato che sono fortunata…tanti bresciani…non si fanno le analisi…perché NON HANNO I SOLDI PER PAGARSI IL TICKET!!!!E’ UNA VERGOGNA!!!

  5. Bresciana guarda che per i profughi paga la communita internazionale(quell i che hanno firmato il trattato di Dublino).L’italiano che nn lavora nn ha l’esenzione del ticket???Voi italiani dovete avere piu coraggio…evasione fiscale 300 milliardi.piu alto numero di parlamentari piu di 600 pure quelli piu pagati in europa.benzina piu cara in europa.tasse piu alte in europa.tangenti.rimb orsi elettorali.pensione vitalizzio dopo 2 anni di legislature.ecc ecc….ve lo prendete con chi nn c’entra niente.si la guerra tra poveri.questa e LA VERGOGNA

  6. Se hai pagato 40 euro vuol dire puoi pagarli. Chi é povero non paga ticket . Le spese per i rifugiati li paga l’odiata europa e quindi sono soldi che entrano in Italia. Gli albergatori che accolgono i profughi almeno lavorano e fanno lavorare.

RISPONDI