Immatricolazioni università Cattolica: +2,6% ma perdono Stars e Scienze sociali

0

(e.b) Più di mille studenti delle scuole superiori di Brescia e provincia hanno scelto l’Università Cattolica come sede del proprio futuro scolastico. Nonostante il perdurare della crisi economica e il minor passaggio degli studenti dalle scuole superiori all’università, anche quest’anno mille studenti hanno scelto l’università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, con un incremento rispetto all’anno scorso di circa il 2,6 per cento delle iscrizioni e una proporzione di genere che vede il 70 per cento di donne contro il 30 per cento di uomini.

In tutto, nelle sei facoltà bresciane della Cattolica (Lettere e filosofia, Psicologia, Scienze della formazione, Scienze linguistiche e letterature straniere, Scienze matematiche, fisiche e naturali, Scienze politiche e sociali) si sono registrate 1115 immatricolazioni per l’anno 2014-2015, “anche se si tratta di un dato ancora parziale che si ferma al 31 ottobre”, ha fatto presente il neodirettore di sede, Giovanni Panzeri nel corso della conferenza stampa di presentazione dei dati. Dati che, se analizzati, descrivono un sostanziale incremento delle iscrizioni in tutte le facoltà, ad eccezione dello Stars e di Scienze sociali che invece registrano una diminuzione degli iscritti.

Le facoltà in continua crescita sono invece Scienze della Formazione Primaria che aumenta del 12 per cento e Scienze Linguistiche (+12%), ma anche la facoltà di psicologia che ha già 120 immatricolazioni per il prossimo anno, così come matematica “dove i numeri restano bassi ma l’aumento di 18 unità testimonia la buona riuscita della promozione messa in campo dall’università negli istituti di Brescia e provincia”, ha commentato Panzeri.

Anche quest’anno l’Università Cattolica, in aggiunta ai finanziamenti regionali e ministeriali, ha erogato 900mila euro per colmare la mancanza di fondi pubblici destinati agli studenti bisognosi e meritevoli di una borsa di studio, a Brescia risultati 52. Nella sede di Brescia gli studenti beneficiari sono stati 491 in totale. Inoltre, l’Ateneo bresciano conta almeno un centinaio di studenti con disabilità.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Provenendo Panzeri da una lunga e onorata carriera in Fininvest e Mondadori, ci aspettiamo il ritorno di un valido, competitivo corso di Laurea in Scienze della Comunicazione.

LEAVE A REPLY