Droga, in Prefettura segnalati tre bresciani al giorno per consumo

0

Non sono spacciatori di dorga, ma consumatori sì. Secondo un’indagine condotta dal Corsera di Brescia, nel 2013 sono state 1370 le persone segnalate alla Prefettura perché beccate con la droga in tasca “per uso personale”. E proprio il fatto che si tratti di dosi per uso personale fa in modo che la loro fedina penale resti pulita ma non li scagiona dalla segnalazione in Prefettura che poi li indirizza verso il programma terapeutico più idoneo attraverso un doppio colloquio con gli assistenti sociali.

Se però non ci presenta ai colloqui, allora scattano le sanzioni e l’eventuale ritiro della patente di giuda (anche per 36 mesi), la sospensione del passaporto e del permesso di soggiorno se si tratta di un cittadino extracomunitario.

Secondo i dati della Prefettura, a quanto pare tra i bresciani la droga piace maggiormente agli uomini, con 1255 segnalazioni rispetto alle 115 delle donne. Solo il 2 per cento ha un’età tra i 14 e i 18 anni, mentre la percentuale di “segnalati” più consistente riguarda gli over 25, superiore al 50 per cento.

Dati che vengono confermati anche analizzando i numeri del 2014. Da gennaio ai primi giorni di novembre, sono state 1.015le persone segnalate perché trovate in possesso di droga ad uso personale. Anche quest’anno gli uomini sono di gran lunga i più segnalati: 929 segnalati contro 86 donne.

E’ sempre analizzando i dati che si capiscono le preferenze dei bresciani in fatto di sballo: al primo posto con il 73% c’è l’hashish, al 18% la cocaina, al 3% l’eroina, mentre quasi l’8% si fa andar bene di tutto.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. praticamente è solo questione di tempo e saremo tutti segnalati…molto bene, poi vaglelo a spiegare all’assistente sociale perché ci piace fumare una canna quando rientriamo dal alvoro…

  2. Quanti soldi buttati per niente. A cosa serve segnalare genteche per "redimersi" dall’errore commesso dovrà fare due colloqui con un’assistente sociale con la quale dovrà mentire per essere lasciato libero di continuare a drogarsi liberamente. Già legalizzando le droghe leggere si risparmierebbero molti soldi e tante energie da parte delle forze dell’ordine…ma noi continuiamo così, tanto…

LEAVE A REPLY