Liceo internazionale per l’Impresa: Aib organizza un incontro per i 100anni di Guido Carli

0

Associazione Industriale Bresciana, in occasione del centenario della nascita di Guido Carli, promuove una mattinata di riflessione e confronto intorno alla figura dell’illustre economista bresciano, cui AIB ha intitolato il suo Liceo Internazionale per l’Impresa.

“Guido Carli e l’economia italiana del ‘900: da Brescia a Maastricht” è il titolo del convegno, in programma nella sala conferenze Beretta (via Cefalonia, 62 – Brescia) mercoledì 19 novembre alle 11, che prenderà le mosse dal volume  “La figura e l’opera di Guido Carli. Testimonianze”, edito da Bollati Boringhieri e curato da Federico Carli.

Durante la mattinata di studio verranno discussi gli elementi distintivi nel pensiero dell’economista e politico bresciano, che, dopo aver iniziato la carriera all’Iri alla fine degli anni Trenta, fu per 15 anni dal 1960 al 1975 governatore della Banca d’Italia, successivamente al vertice di Confindustria e, in veste di ministro del Tesoro, tra i firmatari nel 1992 del Trattato di Maastricht, tappa fondamentale nel processo di integrazione europea e per la nascita della moneta unica.   

I relatori si confronteranno quindi su crescita, finanza pubblica, Europa, ruolo della politica monetaria e fiscale e del sistema produttivo per riattivare il processo di crescita nel Paese.

Il convegno si aprirà con il saluto del presidente di AIB, Marco Bonometti, cui seguirà un intervento di Federico Carli che illustrerà il volume sulla figura e l’opera di Guido Carli.

La tavola rotonda, condotta dal direttore de il Sole 24 Ore Roberto Napoletano, vedrà dialogare l’economista dell’Università Cattolica, Giacomo Vaciago, l’ex ministro dell’Economia, Vincenzo Visco, il vice presidente di AIB per Ambiente, Sicurezza e Responsabilità sociale e presidente di Feralpi Holding spa, Giuseppe Pasini, e il presidente emerito della Corte Costituzionale, Giovanni Maria Flick. Le conclusioni saranno affidate al presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi.

Comments

comments

LEAVE A REPLY