Consigli di quartiere: 493 candidati e solo una dozzina di stranieri

0
Bsnews whatsapp

(e.b) Consigli di quartiere al centro della riunione di giunta che si è tenuta questa mattina in Loggia.

Sono 493 i candidati che il prossimo 14 dicembre parteciperanno all’elezione dei consigli di quartiere. 29, invece, le candidature rigettate perché non conformi ai requisiti richiesti: i 5 anni anni di residenza, ma anche firme raccolte in quartieri diversi da quelli di candidatura.

Tra i candidati, 175 sono donne e una dozzina gli stranieri. La più giovane tra i candidati è una ragazza del 1997 , mentre la più matura “Non ci aspettavamo una partecipazione tanto alta da parte dei cittadini – hanno commentato l’assessore Marco Fenaroli e il sindaco Emilio Del Bono cogliendo l’occasione anche per rispondere alle polemiche avanzate dall’opposizione – Potevamo scegliere di nominare persone di partito, ma ciò che ci interessa è la partecipazione civica dei cittadini, lontana dalle logiche di partito”. Anche se non mancano alcuni rappresentanti politici, come Nicolò Gatta, vice segretario del Partito Democratico e Giuseppe Almansi di Sel, oltre a diverse figure del mondo dell’associazionismo ambientalista, quali l’ex presidente di Legambiente, Isaac Scaramella e l’avvocato Pietro Garbarino.

Un dato interessante riguarda l’età dei candidati, molti dei quali sono giovani sconosciuti alla politica, anche under 30. L’elenco completo dei 493 candidati sarà pubblicato sul sito del Comune che nei prossimi giorni invierà loro una richiesta per ricevere il curriculum e una fotografia identificativa da pubblicare sul sito. “Siamo convinti che si tratti di un esperimento perfettibile – fa sapere il sindaco – ma considerando l’esiguo investimento (30 mila euro) da parte del Comune e la grande partecipazione dimostrata dai cittadini possiamo già affermare che si tratta di un esperimento positivo”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ci dica però anche quanto costa mettere in piedi tutta ‘sta macchina che servirà così a poco …. e quanto costerà mantenere tutti questi CONSIGLI DI QUARTIERE !!! O si pensa veramente di tornare agli anni ’70 quando giorgio gaber cantava : …. LA PARTECIPAZIONE ….
    e poi …. ma non ci sono già le CIRCOSCRIZIONI o i consigli di quartiere saranno ancora più SOVIET rispetto alle circoscrizioni ???

  2. come l’abolizione delle province…che è costata il 15% nei primi 9 mesi del 2014 in piu rispetto al costo delle stesse nel 2013…dati codacons

  3. Ma è stato fissato il quorum???? Xche se ci fosse una bassa affluenza alle urne si farebbero ugualmente questi inutili e costosi consigli di quartiere ??? AVETE FISSATO IL QUORUM???

  4. Si tratta di un esperimento positivo ? Ah, perchè di questi tempi vi sembrava davvero il caso di fare esperimenti di democrazia partecipativa con in più una presunzione civica, mentre intanto la democrazia rappresentativa che conta, cioè quella romana delle "decisioni irevocabili, delle clientele e degli affari" è fatta da nominati, autoreferenziati, vecchi squali e noti avvoltoi sempre affamati ? Suvvìa, almeno a Brescia, Sindaco e Signori della Giunta, smettetela di perdere tempo e dedicatevi ai debiti da pagare per il Metrobus, al bilancio che traballa, alla tassazione comunale che pesa sulle spalle dei cittadini, alle tonnellate di rifiuti esterni bruciati dall’inceneritore, all’incasso delle quote di partecipazioni messe imprudentemente in vendita: questo e non altro vi chiedono oggi e subito i bresciani.

  5. NON VOTATE!!! Ho letto un po’ di nomi e la maggior parte mi sembra di averli già sentiti, Del Bono ha chiesto di tenere fuori la politica, ma sono quasi tutti esponenti del PD.

  6. come volevasi dimostrare il trucco c’era , ora si capisce la campagna elettorale dei sinistroidi a favore di questa inutile cosa…PD SEL LEgambiente insomma e’ tutta roba di sinistra…ahaha e dicevano che i candidati erano superpartes

RISPONDI