Il provocatore gentile: incontro con Giancarlo Facchinetti

0
Bsnews whatsapp

Ultimo appuntamento del 2014 con le Conversazioni al Grande: attraverso la lente d’ingrandimento di cittadini bresciani di rilievo internazionale, la Fondazione del Teatro Grande cerca di stimolare una riflessione e un dialogo sulle trasformazioni della società contemporanea, oltre ad esplorare, nella splendida cornice del Ridotto del Teatro Grande di Brescia, le novità della scena editoriale italiana.

Giovedì 20 novembre alle 18.00 verrà presentato il libro di Andrea Faini, pubblicato da Lilium Editions, dedicato al compositore bresciano Giancarlo Facchinetti. Se esiste un uomo che riassuma, nella sua vicenda biografica e artistica, la parabola frammentata e contraddittoria del Novecento musicale, questi è certamente Giancarlo Facchinetti. Nato a Brescia nel 1936, formatosi tra i Conservatori di Parma e Milano con alcuni dei migliori maestri dell’epoca, stimato insegnante e direttore d’orchestra, nella sua ancora oggi vivacissima carriera di compositore ha saputo armonizzare almeno tre atteggiamenti dissonanti: la convinta adesione alla dodecafonia, la passione per il teatro e le musiche di scena e il gusto per la provocazione e l’umorismo straniante.

Interverranno in questa interessante conversazione il Maestro Giacarlo Facchinetti, l’autore Andrea Faini, l’editore Francesco Gorio e il Sovrintendente del Teatro Grande Umberto Angelini.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti disponibili.

GIOVEDI’ 20 NOVEMBRE h18.00 Ridotto del Teatro Grande
IL PROVOCATORE GENTILE. VITA E MUSICA DI GIANCARLO FACCHINETTI Presentazione del libro di Andrea Faini, Lilium Editions.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Fa estremamente piacere che si parli di una persona che tanto ha dato alla musica contemporanea ed a Brescia: come eccellente insegnante, come valente compositore, come arguto interprete della storia culturale, come attento ed ironico lettore delle vicende, spesso incomprensibili e travagliate, vissute dalla nostra città in ambito musicale. Stima e riconoscenza ad uno degli ultimi valorosi rappresentanti di un passato davvero, e purtroppo, irripetibile.

RISPONDI