Lanciarono bottiglie contro un bus in centro: i colpevoli hanno 13 anni

0
Bsnews whatsapp

Non sono imputabili, vista la loro giovanissima età, 13 anni. Eppure sono loro ad aver scatenato la paura dei passeggeri di un bus cittadino. Gli agenti hanno infatti identificato i due colpevoli di aver scagliato bottiglie di vetro contro un autobus in centro città, in zona Fossa Bagni. I due hanno ammesso la loro colpevolezza davanti agli agenti e, avrebbero anche manifestato pentimento per un gesto che, come scrive il Bresciaoggi, loro stessi hanno definito «pericoloso per i passeggeri dell’autobus colpito». L’episodio era avvenuto in un momento particolarmente di tensione per gli autisti dei bus cittadini: ci furono infatti diverse aggressioni a controllori e ad autisti e un altro mezzo era stato colpito da proiettili a salve, terrorizzando i passeggeri a bordo. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Mi auguro che le dipingano l’auto, la casa, i vestiti ….può essere arte. Secondo me punibili o non punibili, artisti del menga o no, una bella mano di legnate li può far rinsavire.

  2. Per i distratti o per la "mancanza di informazione" , questi 2 giovanissimi virgulti nono sono italiani, non sono bresciani ma sono "di origine straniera"….Nulla toglie che se anche fossero bresciani da tempo immemore è giusto punirli, se non penalmente in quanto non perseguibili, almeno fargli fare qualche "compito" a casa….

  3. Sono minorenni stranieri Loro non sono perseguibili ma i genitori sono responsabili DEVONO pagare tutti i danni !!!!!! Ed a loro farei fare qualche lavoretto tipo sistemare le aiuole!!!!

RISPONDI