Lanciarono bottiglie contro un bus in centro: i colpevoli hanno 13 anni

0

Non sono imputabili, vista la loro giovanissima età, 13 anni. Eppure sono loro ad aver scatenato la paura dei passeggeri di un bus cittadino. Gli agenti hanno infatti identificato i due colpevoli di aver scagliato bottiglie di vetro contro un autobus in centro città, in zona Fossa Bagni. I due hanno ammesso la loro colpevolezza davanti agli agenti e, avrebbero anche manifestato pentimento per un gesto che, come scrive il Bresciaoggi, loro stessi hanno definito «pericoloso per i passeggeri dell’autobus colpito». L’episodio era avvenuto in un momento particolarmente di tensione per gli autisti dei bus cittadini: ci furono infatti diverse aggressioni a controllori e ad autisti e un altro mezzo era stato colpito da proiettili a salve, terrorizzando i passeggeri a bordo. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Mi auguro che le dipingano l’auto, la casa, i vestiti ….può essere arte. Secondo me punibili o non punibili, artisti del menga o no, una bella mano di legnate li può far rinsavire.

  2. Per i distratti o per la "mancanza di informazione" , questi 2 giovanissimi virgulti nono sono italiani, non sono bresciani ma sono "di origine straniera"….Nulla toglie che se anche fossero bresciani da tempo immemore è giusto punirli, se non penalmente in quanto non perseguibili, almeno fargli fare qualche "compito" a casa….

  3. Sono minorenni stranieri Loro non sono perseguibili ma i genitori sono responsabili DEVONO pagare tutti i danni !!!!!! Ed a loro farei fare qualche lavoretto tipo sistemare le aiuole!!!!

LEAVE A REPLY