Violenza sulle donne, oltre 400 casi in un anno tra Brescia e Provincia

0
Bsnews whatsapp

A Brescia si registra, in media, oltre un caso di violenza al giorno sulle donne: a comunicarlo, nella vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è il centro antiviolenza Casa delle Donne. I dati parlano chiaro: oltre ad un triste incremento del 10% (dalle 201 segnalazioni del 2009 si è passati alle 370 del 2014), si parla di 400 casi, cifra ancora terribilmente alta. Eppure qualcosa di buono è stato fatto, come ricorda al Giornale di Brescia la presidente Piera Stretti, riferendosi al protocollo siglato in primavera dal Comune, con Prefettura, Procura, Asl, ospedali e altri soggetti che operano in ambito giuridico, sociale e sanitario. Il protocollo ha infatti creato una fitta rete territoriale, attraverso un progetto finanziato dalla Regione, che metterà in campo una serie di iniziative come il sostegno legale gratuito e il numero unico per le emergenze. Inoltre la Casa delle Donne sta lavorando per sistemare un nuovo appartamento, nella sede di via San Faustino. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. A tutte le donne vittime della violenza. Non bisogna tollerare, ne stare zitte. Certi maschi, non uomini, hanno il terrore che le donne parlino.

  2. E la nostra sarebbe una civiltà superiore? Secondo l’ISTAT una donne su 2 in Italia e addirittura 2 su 3 nelle città avrebbe subito una qualche forma di molestia o violenza a sfondo sessuale. Le violenza verso le donne straniere sono di più perché più fragili, sia da parte dei loro connazionali, ma non di meno da parte degli italiani che le considerano esseri inferiori e facilmente ricattabili. Molti maschi, italiani e no, sono dei bastardi.

  3. Che schifo! Noi maschi siamo tutti bestie! E’ evidente che siamo meno evoluti delle donne, lo si può vedere sia dalle caratteristiche fisiche (peli, muscoli, puzza) che intellettuali (stupidità, aggressività). Insomma siamo inferiori alle donne, perciò dovremmo essere addestrati con la frusta a rispettare e servire le donne! Già dalla scuola i maschi dovrebbero imparare che le donne sono da servire e da rispettare e un paio di anni obbligatori per tutti i maschi diciottenni in attività a favore delle donne sarebbero pure necessari. Quelli che poi non sono addestrabili neppure con la frusta vanno buttati a vita in carceri brutali riservate a tutti i maschi che hanno mancato di rispetto alla dignità delle donne! Basta violenza sulle donne! Azioni non parole!

  4. E’ propio vero che noi maschi siamo bestie (anzi meno delle bestie) e che dobiamo essere presi a frustate. E’ un privilegio enorme avere a fianco una donna percio bisogna trattarla con i guanti di seta e ricoprirla di oro e tenereze. il carcere piu’ duro e’ sempre tropo poco per quelli che menano alle donne.

RISPONDI