Al via la campagna “Per una nuova Pinacoteca”: i negozi del centro in prima linea

0

Per una nuova Pinacoteca è la campagna di sensibilizzazione avviata da Fondazione Brescia Musei e Comune di Brescia per rilanciare il progetto di ristrutturazione della Pinacoteca Tosio Martinengo.

 

Situata nel palazzo Martinengo da Barco, in piazza Moretto, nacque nel 1908 dall’unione dei lasciti del conte Paolo Tosio (1844) e del conte Francesco Leopardo Martinengo (1883) per arricchirsi nel tempo sia grazie ad altre donazioni sia tramite opere provenienti da chiese soppresse o edifici distrutti, oltre che da campagne di acquisizioni. A partire da 2 febbraio 2009, la Pinacoteca Tosio Martinengo venne chiusa per consentire una serie di  interventi di restauro e di adeguamento impiantistico all’edificio. I lavori avrebbero dovuto concludersi dopo due anni. Prima della chiusura erano 120 le opere esposte al pubblico. Da allora, gli oggetti più importanti trovarono collocazione presso il Museo di Santa Giulia, nella sezione denominata “L’Ospite eccellente”, mentre le grandi pale del XVI e XVII secolo furono ospitate dal Museo Diocesano.

Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei hanno deciso di comune accordo di dare un futuro prossimo alla Pinacoteca e di dare seguito, nonostante la crisi, a tutto quanto possibile per far ripartire i lavori e portare il progetto a conclusione entro il 2018. Per portare a termine tale impegno entro la data stabilita, la Pinacoteca chiede il sostegno di tutta la comunità bresciana. Tutte le iniziative "Per una nuova Pinacoteca" saranno contrassegnate da un marchio che sancisce e simboleggia un patto con la civitas tutta, che vuole stimolare la partecipazione ed il coinvolgimento dei bresciani per restituire alla città ciò che è della città. I progetti Rinascimento e Capolavori in viaggio sono il primo segnale importante di questo percorso di scambio e reciprocità anche con grandi istituzioni museali italiane ed internazionali (Galleria Borghese e Palazzo Venezia di Roma, Museo di Capodimonte di Napoli; National Gallery di Londra, Museo del Louvre di Parigi, Museo di Belle Arti di Lille) che hanno deciso di sostenere ed investire sul futuro di Brescia e della Sua Pinacoteca.

Anche il Consorzio Brescia Centro ha aderito al progetto. Tutti i negozi del Consorzio, a fronte di un acquisto natalizio, regaleranno il voucher "Una Pinacoteca per Amico. Un Amico per la Pinacoteca" con il quale, portando un ospite in museo, a fronte di un biglietto pagante, si riceverà un ingresso omaggio per visitare Santa Giulia e la mostra Fra’ Bartolomeo. Sacra famiglia a modello, seconda esposizione dell’ormai celebre progetto Rinascimento. Inoltre, dal 7 dicembre 2014 al 15 febbraio 2015, presso i commercianti aderenti, chiunque potrà donare un contributo per partecipare attivamente alla riapertura della nostra Pinacoteca. In cambio, tutti i donatori riceveranno, a loro volta, un regalo speciale selezionato tra i nuovissimi oggetti con il marchio Per una nuova Pinacoteca, realizzati appositamente per l’occasione.

Comments

comments

LEAVE A REPLY