Expo, cinquanta le aziende bresciane impegnate nell’evento

8

L’Expo vede coinvolte ben 50 aziende bresciane, impegnate nella realizzazione delle strutture legate all’evento che catalizzerà Milano nel 2015. Venticinque si occuperanno della costruzione dell’Albero della vita, la struttura simbolo alla manifestazione, mentre le altre, a vario titolo, delle opere e dei servizi del grande cantiere aperto nella città meneghina. Come ricorda il Corsera si va dalla Moretti Interholz di Erbusco, che ha vinto l’appalto per i cluster Riso e Cacao & Cioccolato, alla Wood Beton di Iseo che si è aggiudicata la gara per la realizzazione del padiglione dell’Angola, mentre la Campana costruzioni quella per il padiglione dell’Uruguay. La Nacanco di Montichiari con le sue gru sta lavorando a  Rho, mentre i tecnici della Palazzoli si occupano dell’istallazione di spine e quadri elettrici. Non si hanno ancora informazioni dettagliate, ma anche la Panel system di Paolo Chiari sarà protagonista a Expo: non è ancora dato sapere quale sarà il padiglione, ma di certo si sa che l’azienda si occuperà delle sue scenografie. E ancora i  cluster di Caffè, Frutta e Legumi, Mercato e Spezie  saranno progettati dallo studio Aegis, mentre al padiglione Italia si berrà Franciacorta, official sponsor categoria sparkling wine. 

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. SON CONTENTO CHE 25 AZIENDE LAVORINO ALL’ALBERO DELLA VITA: MA IL DUBBIO RESTA: A COSA DIAVOLO SERVE???? NON ESISTERA’ MAI UN’ALTRA TORRE EIFFEL

  2. intanto a Roma hanno arrestato 37 persone che facevano parte di una cupola mafiosa che gestiva gli appalti. Sono tutti fascistoni arcinoti, fascisti della stessa destra che nei giorni scorsi ha istigato all’odio razziale contro rom e stranieri. Maledetti !!

  3. Se ha letto bene le notizie da Roma aggiunga pure un po’ di gente del PD,ex-Margherita,ex- veltrononiani….anc ora ai vertici delle amministrazioni in carica di Comune e Regione.

  4. ma il coccolaimmigrati è così: legge le notizie a metà, se c’è di mezzo il suo pd ( e guarda caso c’è sempre di mezzo dal mose all’expo,al nugolo di indagati pd di oggi a roma) volta la faccia dall’altra parte e finge di non vedere.Non è cattivo, ha solo gli occhi foderati con la mortadella rossa.

  5. Al vertice del cupolone ci sono esponenti della estrema destra, anche ex terroristi neri, che hanno corrotto politici di ogni colore. E poi il problema di Roma sarebbero i rom? MA andate a …….

  6. Gli stessi destri che aizzano la gente della periferia di Roma contro rom e rifugiati, si scopre ora che sono della stessa combriccola che proprio sull’assistenza dei rom e dei rifugiati lucravano truffando gli appalti.

LEAVE A REPLY