Nel bresciano un migliaio di nuovi cittadini italiani all’anno

10

Migliaia di cittadini stranieri sono diventati italiani a tutti gli effetti secondo i dati elaborati nel report dell’Istat, e la nostra provincia non fa eccezione anche se bisogna dire che l’Italia è fanalino di coda in Europa per l’ottenimento della cittadinanza: se in Svezia su 100 stranieri il 5,6 ottiene la cittadinanza, in Italia la percentuale scende all’1,2 per cento.

Secondo i dati aggiornati al 2012 il primo comune bresciano per numero di naturalizzati è Lumezzane con il 4,6 per cento, mentre secondo i dati della Prefettura relativi al 2013 sarebbero 4mila le nuove richieste di cittadinanza, numero che sale a 4.700 nel 2014. Lo scorso anno nel bresciano sono state definite 530 cittadinanze per persone che l’avevano richiesta per matrimonio e 357 per maturati diritti di residenza, mentre quest’anno ne sono state rilasciate 725 per matrimonio e 349 per residenza, di cui 24 proprio ieri, quando il sindaco Del Bono ha presenziato alla cerimonia di conferimento della cittadinanza in palazzo Loggia.

Comments

comments

10 Commenti

  1. I 10 anni di residenza continui sono spesso e volentieri tirati e con la sponda di coinquilini complici ma soprattutto è l'esame di italiano che spessissimo é rubato. Gli amici europei ringraziano ancora la terra dei cachi

  2. Sono certamente più simpatici i nuovi cittadini, di quelli razzisti capaci solo di odiare che vomitano la loro ignoranza contro chi, rispettando le leggi, acquisisce la cittadinanza italiana. A loro la cittadinanza bisognerebbe toglierla e mettergli un chip nelle orecchie, come si fa con gli animali.

  3. Qui dimostri di che pasta sei fatto. Persona negativa. Augurare una visita a domicilio di Albano e Romina non lo farei nemmeno al mio peggior nemico per carità. Basta musica di merda!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome