Del Bono ai 500 candidati: «Insieme miglioreremo la qualità della vita dei nostri concittadini»

2

491 candidati per 229 posti. Tanti sono i cittadini che nella giornata di domenica si sfideranno nelle urne per le elezioni dei Consigli di quartiere. Ieri il sindaco e l’assessore alla Partecipazione Marco Fenaroli li han voluti incontrare tutti insieme in San Barnaba.

Una scelta coraggiosa. Del Bono ha definito così l’idea di estendere a tutti i quartieri la possibilità di partecipare attivamente alle decisioni per il futuro della città. Ripercorrendo le tappe che hanno portato alla convocazione delle elezioni, il sindaco ha nuovamente lodato il progetto di coinvolgimento dei cittadini al di fuori della politica. Progetto che, a dirlo è lo stesso Fenaroli, è stimolante ma finirà col "complicare la vita agli amministratori", che saranno chiamati ad ascoltare e cercare di mettere in pratica le sollecitazioni della base, per non deluderle.

Le parole di Del Bono sono riportate stamane sulle colonne di Bresciaoggi: «Dovremo essere maggiormente capaci di ascoltare, consci oltretutto che le istanze che provocherete si dovranno scontrare con l’esiguità delle risorse in cassa e con una macchina comunale che non è efficiente come vorremmo. Sono molto fiducioso, saremo in grado insieme di risollevare la qualità della vita dei nostri cittadini e di rimuovere le gravi criticità che la insidiano. Dal mio osservatorio privilegiato ho constatato la forza morale della città. Questa è una scommessa su Brescia, abbiamo immaginato di chiamare tutti per darci una mano, per rafforzare il nostro ruolo di amministratori, equilibrati e sensibili ai bisogni della comunità che governiamo, nel desiderio di instaurare rapporti dialetticamente costruttivi e per meglio mettere a fuoco le priorità di ogni singolo quartiere».

«E’ un esperimento che andrà affinato, non spaventiamoci per le cose che non funzioneranno alla perfezione, se riusciremo a creare un processo ordinato, molte delle vostre richieste saranno esaudite». In merito invece ai dubbi circa i riscontri da parte degli elettori: «Penso che la partecipazione sarà buona e che migliaia di bresciani si recheranno ai seggi. Quando la percezione dell´utilità dei Consigli di Quartiere sarà assodata, aumenterà la partecipazione al voto nella prossima tornata».
(red.)

Comments

comments

2 COMMENTS

  1. bla-bla-bla-bla, quante chiacchere, ha la palla magica per prevedere il futuro! non erano ascoltate le circoscrizioni regolarmente votate dai cittadini, figuriamoci i comitati di quartiere! In tutti i settori questa amministrazione fa tante chiacchere ma pochi fatti, vuole fare lavorare i cittadini gratis(in tutti i settori) e loro pagati e regolarmente votati non fanno nulla!

LEAVE A REPLY