Sagramola e Sheikh, soltanto fumo: il Brescia a un passo dal fallimento

0

Punto e a capo. Nessuna svolta per il Brescia Calcio. Nonostante l’annuncio dell’imprenditore pakistano, il Brescia rimane senza compratori. Ubi Banca ha bocciato, per ragioni differenti, sia il piano Sagramola sia il piano Sheikh.

Eppure ieri, all’uscita dall’incontro con il gruppo bancario Sheikh, che aveva offerto 6 milioni e mezzo di euro all’anno per due anni, più un piano di rientro per i debiti pregressi del Brescia Calcio, sembrava certo. «Ho comprato il Brescia Calcio – aveva dichiarato – la banca ha ricevuto le credenziali finanziarie che mi erano state chieste, gli avvocati sono al lavoro per la stesura del contratto, la firma è questione di ore».L’annuncio ufficiale da Ubi non era però mai arrivato. Come invece era successo in merito alla proposta dell’altro acquirente, Rinaldo Sagramola (ex direttore della Sampdoria) che aveva fatto da tramite per conto di Profida Italia: secondo Ubi mancavano le condizioni perché il piano di Sagramola si realizzasse. Il piano prevedeva la nascita di una new.co per azioni con capitale sociale interamente posseduto da Profida Italia. La nuova società sarebbe stata partecipata da alcuni imprenditori bresciani attraverso un prestito obbligazionario di due milioni di euro, ma si richiedevano 6 milioni di finanziamento da parte di Ubi. Altri nove milioni sarebbero dovuto arrivare attraverso la sottoscrizione di un contratto con Infront.

Riguardo invece al piano di Kadir Sheikh la banca sembra giudicare non affidabili le credenziali fornite.

Quindi si torna di nuovo a palle ferme, anche perché non esiste un piano C, almeno per ora. L’unica prospettiva, nera, all’orizzonte è che la società dichiari il fallimento, anche perché lunedì 15, data di pagamento degli stipendi a staff tecnico e giocatori, è vicina. E la mancanza del rispetto dei termini prevede una nuova penalizzazione a livello di punteggio in classifica.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. proposta:aspettiamo che fallisca e fondiamo una societa’ modello barcellona,con azionariato popolare,almeno il brescia sara’ di chi lo ama davvero………….

  2. non lo sapete , ma dietro manenti c’era abdul……….., attende il bonifico dall’estero…..ma non ha specificato l’anno della valuta al beneficiario …..

  3. non lo sapete , ma dietro manenti c’era abdul……….., attende il bonifico dall’estero…..ma non ha specificato l’anno della valuta al beneficiario …..

  4. non lo sapete , ma dietro manenti c’era abdul……….., attende il bonifico dall’estero…..ma non ha specificato l’anno della valuta al beneficiario …..

  5. speriamo che shiek si ravveda e non dia un euro a corioni……che gli lasci il suo di brescia così come lo ha lasciato se lo merita , noi di brescia ne vogliamo un altro , nuovo, pulito , organizzato ……e ci scommettiamo che quando il presidentone se ne andrà con le pive nel sacco e il brescia verrà nuovamente ricostruito …..gli imprenditori bresciani torneranno ? scommessa aperta…….

LEAVE A REPLY