Campo rom abusivo in via Labirinto, Del Bono ordina lo sgombero

16

La denuncia era partita qualche giorno fa: all’altezza del civico 420, dove una volta c’era un deposito di A2A, poi un terreno abbandonato, stava nascendo abusivamente un campo nomadi. A segnalare per primo il fatto era stato l’ex presidente della Circoscrizione Sud e attuale presidente del gruppo Anziani di Fornaci, Giacomo Lini, che a Bsnews aveva raccontato: “Hanno installato anche i bagni chimici, probabilmente per evitare di essere sgomberati come è successo in via Girelli, tutto fa pensare che abbiano l’intenzione di insediarsi”. A distanza di 2 giorni il sindaco Emilio Del Bono ha emesso, venerdì 12, un’ordinanza urgente per lo sgombero dell’area.  "Il provvedimento si è reso necessario per salvaguardare la salute e la sicurezza degli occupanti in quanto su quel terreno, che risulta a uso agricolo, alcune famiglie vivono in roulotte senza essere provviste delle più elementari forniture idriche ed elettriche" – si legge nella nota ufficiale diffusa dal Comune.

Il 10 dicembre scorso, quindi lo stesso giorno della denuncia di Lini, la Polizia Locale di Brescia ha individuato la presenza dello stanziamento e il giorno successivo l’Asl competente ha effettuato un’ispezione, riscontrando gravi carenze igienico-sanitarie. Per questo motivo, vista tra l’altro la presenza di numerosi minori, è scattato l’ordine di sgombero e l’ingiunzione ai proprietari dell’area di rimuovere entro e non oltre lunedì 15 dicembre gli automezzi, tre caravan e tre automobili, chiudendo tutti gli accessi al terreno per evitare ulteriori occupazioni illecite.

Nel caso in cui non vengano rispettati i termini dell’ordinanza, i responsabili potranno essere denunciati alla competente autorità giudiziaria e si provvederà allo sgombero d’ufficio, con rivalsa di tutte le spese sostenute. Gli agenti della Polizia Locale saranno presenti durante le operazioni e provvederanno, in caso di inottemperanza da parte dei proprietari, ad allontanare le persone non aventi titolo, se necessario anche con l’aiuto di altre forze di Polizia.

Comments

comments

16 COMMENTS

  1. "Il provvedimento si è reso necessario per salvaguardare la salute e la sicurezza degli occupanti": ottimo, tutelare la salute innanzitutto. Si è accertata "la presenza di numerosi minori": ottimo, ci si è resi conto che numerosi minori vivono in condizioni inaccettabili. Certamente chi ha disposto tali accertamenti, appena conosciuta la drammatica situazione, avrà individuato soluzioni che la risolvano e consentano a queste persone di vivere dignitosamente, dato che lo sgombero, di per sé, non risolve nulla. non possiamo certo credere che persone, soprattutto se minori, siano private di una sistemazione, per quanto precaria ed insalubre, e lasciate in mezzo alla strada senza alternative.

  2. A ma e a quoto ma..
    Potete sempre rendervi disponibili ad ospitarli in casa voi! Io di sicuro non sono contento di averli in giro per l'Italia abusivi o non abusivi!

  3. A memoria ricordo che vi era in sito un’autodemolizione, ma posso sbagliare di 50 metri.
    Non ricordo un deposito di A2A (essendo stata creata nel 2008), ma nemmeno di ASM o di SSMM.
    A meno che fosse un deposito temporaneo per l’estensione del teleriscaldamento.
    Pregasi controllare.

  4. valutato e pesato come Presidente di Circoscrizione dagli elettori…il Comitato si è subito interfacciato con l’Amministrazione: i primi controlli sono stati fatti prima dell’intervento sui giornali…

LEAVE A REPLY