Prima sconfitta per la Millenium: Montale rimonta e vince

0

Dopo ben otto vittorie consecutive arriva il primo scivolone della compagine bresciana, in una sfida difficile, in casa della seconda forza del campionato Emilbronzo 2000 Montale. Le premesse di queste gara non erano incoraggianti, con una delle punte di diamante della squadra, Baldi, fuori per un affaticamento, e senza Calzoni, che durante l’allenamento di venerdì ha rimediato una storta alla caviglia. Nibbio quindi costretto a cambiare le carte in tavola: Dall’acqua e Raccagni centrali, Galtarossa al palleggio, Biava e De Stefani in banda, Saltalamacchia libero e Zamora che torna al suo ruolo naturale di opposto.

 

Nei primi punti le due squadre sono tese, si studiano, finché Zamora va in battuta e rifila due ace e mezzo a Montale che regalano alla bresciane il vantaggio 6-8. Al rientro dal time-out però Millenium è ancora troppo tesa, mentre le padrone di casa si sciolgono e pareggiano i conti a 9. Millenium fatica sia in ricezione-difesa, sia in fase di impostazione, quindi ottiene solo il 26% in attacco e 1 muro nel primo parziale, e le montalesi scappano 13-10 prima e 16-12 poi. Le bresciane provano a mettere un po’ di pressione grazie a qualche bella giocata ma Emilbronzo 2000 è superiore e più compatto, vince 25-20.

Millenium prova ad aggiustare il tiro nel secondo frangente, e vola nuovamente 6-8. Montale non cambia atteggiamento e prova con pazienza a rosicchiare punti a Brescia che resta davanti 14-16. Le lombarde ci mettono più cuore e grazie a un muro più incisivo e una difesa più lucida stanno davanti 17-21. Poi la tensione tira un brutto scherzo a Zamora e compagne, che spengono la luce e commettono una serie di errori in tutti i fondamentali, regalando il set 25-22.

Montale si dimostra molto quadrato e coeso in tutti i reparti, non lasciando spazio al gioco bresciano che soffre molto in fase di impostazione. Le padrone di casa non mollano nemmeno nel terzo set, Nibbio prova a inserire Bellini e Rossi per le opache De Stefani e Galtarossa, ma le emiliane arrivano 16-11. Dentro anche Cima per Dall’acqua, Millenium da tutto quello che ha e grazie a un po’ di coraggio in più si porta a -1. Tuttavia l’epilogo è già scritto, con Montale che allunga di nuovo e vince meritatamente 25-21 sulle troppe imprecisioni bresciane.

"L’assenza di Baldi e Calzoni pesa relativamente, non è una scusante, perché comunque siamo scesi in campo troppo tesi e nervosi, senza la possibilità di costruire gioco. Bisogna imparare a giocare queste partite con più calma e tranquillità, solo allora si acquista lucidità per fare male a un avversario che sicuramente ha giocato meglio e ha meritato la vittoria", ha commentato il Coach Nibbio.

Comments

comments

LEAVE A REPLY