Il Brescia Calcio esonera Iaconi: al suo posto Ivan Javorcic

0

Da Ivo a Ivan. Il Brescia Calcio ha deciso di dare una svolta, almeno dal punto di vista tecnico stante le difficoltà a trovare qualcuno disposto ad acquistare la società, alla sua stagione, ed esonera Ivo Iaconi per lasciare spazio al mister della Primavera, l’ex rondinella Ivan Javorcic.

Il presidente Luigi Ragazzoni e il direttore sportivo Andrea Iaconi, fratello di Ivo, di fatto hanno assecondato i propositi di Gino Corioni (leggi la notizia) di esonerare il mister a causa degli ultimi risultati non esaltanti, seppur scegliendo un allenatore diverso da quelli che avrebbe consigliato l’ex presidente. Iaconi certo non è il solo ad avere colpe, vista la difficilissima difficoltà ambientale che devono sopportare i giocatori, e la rosa clamorosamente corta e inesperta, seppur con elementi di assoluto valore. 

A guidare il Brescia dunque, alla sua prima esperienza da professionistà, sarà Ivan Javorcic, classe 79, allenatore con alle spalle buoni campionati con la Primavera. Tra il 97 e il 2000 ha militato nella prima squadra del Brescia collezionando 49 presenze e un gol. A lui il più grosso in bocca al lupo.
(red.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. finalmente….., significa anche che jaconi non ha rescisso il contratto e siccome debbono pagargli due anni di contratto a 75 mila euro l’anno mi pare , ecco la scelta interna per rispiarmiare qualche euro buttati nel gabinetto……altra scommessa persa del corioni e dagli amici di corioni—–jaconi ds che promuove il fratello allenatore ? Che serietà di società !
    Intanto cavagna ieri a teletutto dice e non dice , ma una cosa appare chiara , corioni per il brescia chiede una cifra esorbitante che nessuno che abbia la capacità di intendere e volere è disposto a pagargli, quindi si augura che le azioni del brescia vengano depositate al sindaco…..tradotto , l’unica via per togliere dalle mani di corioni il brescia è il fallimento della sua società .
    ma cosa crede di avere in mano corioni , il barcellona ?
    ecco spiegato il deserto degli imprenditori nostrani che non sono pazzi nè sprovveduti .
    dopo aver spolpato all’osso il brescia calcio , mi auguro nel fallimento della società , anche ripartendo dal campionato amatoriale , basta che la dittatura abbia fine e che la corioni family non becchi un quattrino in più .

  2. Ti sbagli. L’ingaggio è di € 254.000 (lordi) per due anni. Quindi tolte le tasse saranno circa € 150.000 NETTI per un incompetente calcistico come Iaconi.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome