Il Brescia Calcio esonera Iaconi: al suo posto Ivan Javorcic

0

Da Ivo a Ivan. Il Brescia Calcio ha deciso di dare una svolta, almeno dal punto di vista tecnico stante le difficoltà a trovare qualcuno disposto ad acquistare la società, alla sua stagione, ed esonera Ivo Iaconi per lasciare spazio al mister della Primavera, l’ex rondinella Ivan Javorcic.

Il presidente Luigi Ragazzoni e il direttore sportivo Andrea Iaconi, fratello di Ivo, di fatto hanno assecondato i propositi di Gino Corioni (leggi la notizia) di esonerare il mister a causa degli ultimi risultati non esaltanti, seppur scegliendo un allenatore diverso da quelli che avrebbe consigliato l’ex presidente. Iaconi certo non è il solo ad avere colpe, vista la difficilissima difficoltà ambientale che devono sopportare i giocatori, e la rosa clamorosamente corta e inesperta, seppur con elementi di assoluto valore. 

A guidare il Brescia dunque, alla sua prima esperienza da professionistà, sarà Ivan Javorcic, classe 79, allenatore con alle spalle buoni campionati con la Primavera. Tra il 97 e il 2000 ha militato nella prima squadra del Brescia collezionando 49 presenze e un gol. A lui il più grosso in bocca al lupo.
(red.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Mi chiedo è non stiamo parlando di dilettanti …come è’ stato possibile…un d.s. fratello dell’ allenatore? Ma stiamo scherzando?

  2. finalmente….., significa anche che jaconi non ha rescisso il contratto e siccome debbono pagargli due anni di contratto a 75 mila euro l’anno mi pare , ecco la scelta interna per rispiarmiare qualche euro buttati nel gabinetto……altra scommessa persa del corioni e dagli amici di corioni—–jaconi ds che promuove il fratello allenatore ? Che serietà di società !
    Intanto cavagna ieri a teletutto dice e non dice , ma una cosa appare chiara , corioni per il brescia chiede una cifra esorbitante che nessuno che abbia la capacità di intendere e volere è disposto a pagargli, quindi si augura che le azioni del brescia vengano depositate al sindaco…..tradotto , l’unica via per togliere dalle mani di corioni il brescia è il fallimento della sua società .
    ma cosa crede di avere in mano corioni , il barcellona ?
    ecco spiegato il deserto degli imprenditori nostrani che non sono pazzi nè sprovveduti .
    dopo aver spolpato all’osso il brescia calcio , mi auguro nel fallimento della società , anche ripartendo dal campionato amatoriale , basta che la dittatura abbia fine e che la corioni family non becchi un quattrino in più .

  3. Ti sbagli. L’ingaggio è di € 254.000 (lordi) per due anni. Quindi tolte le tasse saranno circa € 150.000 NETTI per un incompetente calcistico come Iaconi.

LEAVE A REPLY