Omicidio rom, confermato il fermo in carcere per il 25enne romeno

0

E’ stato convalidato il fermo in carcere per il 25enne rumeno accusato di aver ucciso il 30enne rom, Roberto Ljatifi, padre di cinque bambini, durante una serata nella discoteca Copacabana di Roncadelle. Il fermo è stato confermato in seguito all’interrogatorio del presunto assassino che, lo ricordiamo, avrebbe colpito il rivale per futili motivi legati alla richiesta di una canzone.

Comments

comments

LEAVE A REPLY