Solidarietà, la Fondazione Andrea Rossato arriva anche in Madagascar

0

Una cena di beneficenza di fine anno, ma anche un’occasione per fare un bilancio della solidarietà rivolta al mondo dei bambini più disagiati del territorio. Questo il cuore della serata organizzata dalla Fondazione Andrea Rossato lunedì sera all’Osteria Cuccagna di Mestre.  E in un triennio dalla sua nascita la Fondazione mestrina ha già ottenuto ottimi risultati, avviando tre progetti rivolti ai bambini più disagiati del territorio, tra difficoltà economiche, sociali e fisiche. A cominciare dal Progetto “Uno Sport per Tutti”, grazie al quale sono oltre una decina i piccoli che possono praticare lo sport  grazie al sostegno economico della Fondazione.  E al quale, nel tempo,  si sono aggiunti  anche i progetti “Sport & handicap”, “Punti di vista per spunti di vita”, rivolti al mondo dei disabili con l’impegno di Angelo Sentieri  docente mestrino di educazione fisica insieme a Pierangelo Salin, Preside dell’Istituto Berna.

 

“Siamo fieri di aver dato la possibilità a tutti i bimbi coinvolti dalle nostre iniziative di avvicinarsi alla pratica sportiva – dice Mauro Rossato, Presidente della Fondazione Andrea Rossato –  perché siamo certi che lo sport sia un supporto fondamentale per la crescita personale, per lo sviluppo sociale, educativo e sanitario. E, soprattutto, per coloro che in casa vivono situazioni di serio disagio”.

Obiettivi raggiunti grazie alle manifestazioni e agli eventi sportivi organizzati: dal Memorial Sci Andrea Rossato, la cui quarta edizione si svolgerà domenica 28 Dicembre a San Vito di Cadore, fino ad arrivare al Circuito Veneto Judo Andrea Rossato e il Trofeo Judo Città di Mestre; senza dimenticare l’evento che nel 2012 ha consentito alla Fondazione l’onore di entrare nel Guinness dei Primati per la “partita più popolosa” di Tennis mai giocata al mondo. Un itinerario impegnativo e reso possibile grazie anche alla collaborazione con alcune delle realtà sportive particolarmente sensibili ai temi della solidarietà e all’educazione sportiva dei più giovani.

“Desidero ringraziare tutti coloro che hanno partecipato attivamente alle nostre iniziative – ha detto ancora Rossato – e in particolare Lorella Mazzer, Presidente dello Sci Club Nottoli di Vittorio Veneto, Paolo Scagnetto Presidente del Judo Kwai di Mestre e Pasquale Marotta con Roberto Pea, Direttore generale e Presidente del tennis Club Mestre”.

Un ringraziamento speciale, poi,  la Fondazione ha voluto riservarlo ad Angelo Sentieri che l’ha recentemente coinvolta nel “Progetto Madagascar” il cui obiettivo è togliere i bambini dalla strada per portarli a scuola.

Durante la serata sono stati nominati soci benemeriti per il loro impegno e sostegno alla Fondazione: Giuseppe Casellato; Dario Beltrame della MB Multimedia; Roberto Brunetta e Maurizio Cecconi dell’agenzia ASI BROKER di Marcon e Alessandro Piovesan di Banca Mediolanum.

Comments

comments

LEAVE A REPLY