È bresciano il miglior talento finanziario fra gli universitari italiani

0

È il bresciano Matteo Facchi, laureando magistrale in Moneta, finanza e risk management, ad aggiudicarsi l’opportunità di svolgere attività di stage retribuito della durata di 3 mesi presso gli uffici milanesi della Direzione Investimenti di Azimut Capital Management Sgr (società di gestione del risparmio) specializzata nella gestione di fondi hedge.

Grazie alla partecipazione ad un apposito talent finanziario on line, creato per avvicinare i giovani alla finanza, Matteo ha costruito e ribilanciato nel tempo un portafoglio di investimento reale – costituito da OICR (fondi comuni di investimento) – e l’ha poi condiviso pubblicamente su AdviseOnly, social network per risparmiatori.

Sui 143 studenti appassionati di finanza provenienti da diverse università italiane che a maggio hanno partecipato alla prima fase del bando nazionale Azimut Financial Talent – AFT, il portafoglio di Facchi, chiamato AFT_DIV, è risultato al secondo posto tra i primi 20. È così entrato nella fase finale della selezione, conclusasi a fine novembre, di cui è risultato vincitore grazie alla realizzazione del portafoglio con la più elevata performance corretta per il rischio (+24,41% in 6 mesi), nel rispetto dei criteri del bando.

“Sono veramente contento del risultato ottenuto! È stata un’esperienza molto interessante e stimolante, che mi ha consentito di portare sul piano reale quanto imparato nel corso dei miei studi – commenta entusiasta Matteo. Vorrei ringraziare l’Università ed i professori per avermi messo nelle condizioni di ottenere tale risultato, che mi darà la possibilità di svolgere un’esperienza di stage presso una società importante come Azimut Capital Management Sgr”.

“I miei complimenti a Matteo Facchi che, con il suo brillante risultato, ha fatto onore all’Università degli Studi di Brescia e al corso di Laurea magistrale in Moneta, finanza e risk management – si congratula il prof. Pierpaolo Ferrari, associato di Economia degli intermediari finanziari e coordinatore del corso di laurea magistrale. In questo periodo di mercati finanziari così volatili, la capacità di controllo del rischio è ancora più importante e il dott. Facchi ha dimostrato di aver appreso durante il proprio percorso formativo gli strumenti essenziali per gestire con efficacia un processo così delicato”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY