Lo narcotizzano e lo legano, ma l’arrivo del fratello li fa scappare

0

Si sono presentati alla porta, hanno suonato il campanello e, quando il proprietario ha aperto la porta l’hanno aggredito con uno spray narcotizzante per poi legarlo con lo scotch ad una sedia.

A quel punto l’intenzione era quella di svaligiare la casa ma l’arrivo del fratello della vittima ha cambiato i piani. Il fratello ha così chiamato i carabinieri di Botticino che insieme agli agenti della Polizia Locale si sono intervenuti, ma i ladri erano già fuggiti facendo perdere le loro tracce.

La stessa famiglia di Botticino aveva ricevuto la visita dei ladri anche due giorni prima. In quell’occasione i ladri avevano trovato l’appartamento vuoto, ma il ritorno di uno degli inquilini li aveva fatti scappare senza bottino.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY