Svaligiata una casetta del Mercatino di Natale di Toscolano: il ladro è un 47enne del paese

0

Bottiglie di olio del Garda, crema di tartufi, candele fatte con cera d’api, centrotavola fatti a mano, cesti regalo già pronti. Il ladro che nella notte tra mercoledì e giovedì ha deciso di agire nel Mercatino di Natale di Toscolano Maderno ha scelto bene il suo obiettivo, e nel giro di poco ha letteralmente svuotato una casetta di tutto il suo contenuto.

Dopo la visita, non gradita, di alcuni vandali che hanno distrutto l’albero di Natale e le luci posizionate dall’amministraizone, si deve registrare un altro fatto di cronaca per quanto riguarda il mercatino allestito nella piazza di Maderno. La casetta presa di mira è quella dell’Azienda agricola Delizie del Garda di Sonia Crescini, che ha subito il furto di merce per un valore di 2.500 euro. Ma c’è un lieto fine: i Carabinieri hanno infatti potuto analizzare le immagini di alcune telecamere presenti nella piazza, tramite le quali hanno riconosciuto il volto di un 47enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine. Nella perquisizione della sua abitaizone, come raccontato stamane sulle colonne di Bresciaoggi, i militari hanno trovato tutta la refurtiva, stipata e in attesa di essere rivenduta, o consumata per le feste. L’uomo è stato denunciato a piede libero.
(red.)   

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma se non ti piace il sistema giudiziario italiano, perché non te ne vai a vivere in Iran o in qualche califfato? Lì potresti assistere e, magari, partecipare a impiccagioni, decapitazioni, lapidazioni, amputazione di arti… Chissà, magari salterebbe fuori persino un lavoro come boia.

  2. @10.7 e' evidente che era un'esagerazione il commento di Nerone, ma è un segno che il colmo e' stato raggiunto e anche superato….stasera lo stesso malvivente potrebbe passare a casa tua….e domani vorrei vedere proprio un tuo nuovo commento con la stessa indulgenza e stupida ironia …..

  3. I ladri a casa mia, come a casa di molti, ci sono già stati: circa 300 euro in contanti, pochi monili di bigiotteria, 2 cellulari vecchissimi ma ottimamente funzionanti (grande giramento per le rubriche perse), un po’ di disordine, porta da riparare, serratura da cambiare sono stati i danni. Vogliamo stimare un migliaio di euro + disagi e perdite di tempo? Tutto sommato niente di irreparabile e, soprattutto, ben poco rispetto ai danni che mi/ci procurano quotidianamente ben altri criminali, il più delle volte in giacca e cravatta, criminali che operano spesso seduti ad una scrivania. Ovvio che l’istinto mi fa desiderare di affibbiare quattro legnate ai disgraziati che mi sono entrati in casa, ma la pena di morte, se mai fosse ammissibile, mi viene da augurarla ad altri.

LEAVE A REPLY