Emanuele Milini, 33 anni, scivola in un canalone e muore sulla Presolana

0

Appassionato ed esperto, nonostante la giovane età, e sempre prudente: purtroppo non è bastato ad evitare la tragedia. Emanuele Milini, 33enne residente a Rovato, ha perso la vita ieri mattina durante la discesa dalla Presolana, montagna del gruppo delle Orobie nella vicina provincia bergamasca.

Era l’alba quando Emanuele, in compagnia di un amico che come lui faceva parte del Cai di Rovato, è salito sulla vetta della Presolana. La giornata era adatta per l’escursione, con il cielo terso e la temperatura non troppo rigida. Tutto è filato liscio durante la salita, la tragedia si è verificata durante la discesa, quando, intorno alle 11, gli scarponi di Emanuele hanno perso aderenza con la roccia o con il ghiaccio facendolo scivolare. Fatale è risultata la caduta di trenta metri e l’atterraggio rovinoso al suolo, che non ha lasciato scampo allo sfurtunato escursionista.

Il compagno di scalata ha immediatamente lanciato l’allarme al Soccorso Alpino, ma una volta giunti sul posto gli uomini della squadra VI delegazione Orobica non hanno potuto far altro che recuperare la salma. Nel frattempo l’amico della vittima, in stato di shock, veniva portato in una baita per essere soccorso: purtroppo l’uomo non ha potuto fornire elementi significativi per spiegare la causa della caduta. 

Emanuele Milini lascia la moglie Valeria Zaninelli e la piccola figlia Vittoria di due anni e mezzo. Il funerale verrà celebrato mercoledì alle ore 14.30 presso la chiesa parrocchiale di San Giorgio a Villa di Erbusco. Una triste vigilia di Natale per la famiglia di Emanuele e per i tanti amici del Cai. 
(red.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY