Telefono amico: 110 ore di ascolto per chi a Natale ha bisogno di aiuto

0

Ben 110 ore di non stop telefonica: è la novità di quest’anno che Telefono Amico Italia propone per le feste di Natale.

Dalle 10 del 24 dicembre alle 24 del 28 dicembre, i circa 700 volontari nei 20 Centri di Ascolto dislocati in quasi tutta Italia si daranno il turno per rispondere alle chiamate di chi nel periodo natalizio ha ancora più bisogno di una voce amica.

Nel 2013, dal 24 al 28 dicembre, ci sono stati più di 1300 contatti telefonici, con una media di 260 contatti al giorno, su un totale di oltre 7700 contatti nel mese di dicembre.

Dal recente Rapporto di Ricerca realizzato da Telefono Amico Italia con la collaborazione, per il terzo anno consecutivo, del Laboratorio di Statistica Applicata dell’Università Cattolica di Milano è emerso che tra le richieste espresse dagli appellanti, quella di ASCOLTO copre la quasi totalità delle chiamate. Gli appellanti manifestano bisogno di compagnia (sentito come un problema in egual misura sia dalle donne, 21,3% che dai maschi 22,7%): chiamano per cercare aiuto molto probabilmente a causa della condizione di solitudine.

«Questi dati ci spronano – afferma Dario Briccola, Presidente Nazionale di Telefono Amico Italia – come Associazione, a continuare nel nostro servizio, ancor di più nel periodo delle festività. Oltre alla crisi economica, alla precarietà e alle faticose condizioni di vita degli italiani, ciò che emerge è uno stato di malessere psicologico-emotivo e un senso di solitudine in particolare nelle persone fra i 46-55 anni, con percentuali notevoli anche fra i 36-45 e 56-65 anni. Questo malessere non può essere ignorato, soprattutto a Natale».

I momenti di festa, si sa, sono caratterizzati dalla gioia e condivisione, ma per molti, complice la crisi, ma anche la frenesia del mondo moderno, sono periodi in cui l’isolamento, l’abbandono, l’angoscia, la tristezza, lo sconforto si fanno sentire in maniera più pesante. L’Associazione, nata nel 1967, ogni giorno, con professionalità e dedizione, offre un servizio di ascolto empatico, attento e partecipato, libero da ogni giudizio.

«Ci stiamo avvicinando ai 10 anni di questa iniziativa molto impegnativa ma altrettanto importante. – conclude Dario Briccola – Siamo infatti alla nona edizione della non stop natalizia e quest’anno abbiamo voluto essere presenti anche in un modo diverso: ci potete trovare, infatti, negli store UPIM, dal 20 al 24 dicembre, dove confezioneremo i regali acquistati dai clienti. Le offerte raccolte andranno a sostegno dell’attività quotidiana dei nostri volontari. L’elenco completo dei punti vendita è reperibile sul nostro sito o nella pagina Facebook».

Comments

comments

LEAVE A REPLY