Sotto l’albero di BreBeMi 60 milioni di euro, li mette Regione Lombardia

13

Con l’approvazione dell’emendamento al bilancio presentato dall’assessore leghista Massimo Garavaglia, Regione Lombardia ha formalizzato lo stanziamento di 60 milioni di euro alla società BreBeMi. 

La Spa presieduta da Francesco Bettoni incasserà nei prossimi tre anni ben 20 milioni all’anno, risorse per far fronte alle difficoltà di bilancio e riequilibrare le finanze. L’emendamento è stato approvato con il solo voto negativo di Partito Democratico e Movimento 5 Stelle.  

Francesco Bettoni ora spera di ottenere notizie positive dal Governo, che nei giorni scorsi attraverso il Ministro Lupi aveva smentito di voler garantire un contributo da 270 milioni (leggi qui tutte le ultime notizie in merito).
(red.)

Comments

comments

13 COMMENTS

  1. non ce niente da fare!!!!!! ste 60 milioni li vogliono buttare nel cesso,,,,,,,,tanto siamo ricchi,,,,,,poi salvini viene a dire che non possono abbassare i tikets ai pensionati lombardi?????ma voi sete fuoriiii

  2. E pensare che l’operazione è stata premiata a livello europeo come il miglior project financing, cioè realizzazione di infrastruttura solo con denaro privato. E, non contenti, battono cassa allo Stato. Il quale, per chi non lo sapesse, in caso di default finale sarebbe chiamato a pagare il conto in nome del Ministero del Tesoro. E’ tale Ministero che ha fornito i finanziamenti come titolare della Cassa Depositi e Prestiti (che usa la raccolta di Poste Italiane, cioè i risparmi privati) e che garantisce tramite SACE i finanziamenti erogati dalla BEI, Banca Europea degli Investimenti. In sintesi: Regione e Stato intervengono per il salvataggio temporaneo e il Ministero del Tesoro si accollerebbe un eventuale crack finale. Buon Natale, poveri bresciani e poveri Italiani, potete anche credere a questo punto che un carretto trascinato dalle renne e guidato da un vecchio con la barba bianca vi porti questa notte i doni sotto l’albero…

  3. Ecco cosa intendevano i leghisti, quando infestavano i muri con i manifesti che recitavano "PAGA E TACI, SOMARO LOMBARDO"! I somari lombardi li hanno votati e adesso pagano…

  4. il salvini è uno che sta smembrando la lega e si sta costruendo un partito ad personam!!!!come aveva fatto bossi all’inizio,,,,,,,,,, furboooo,,ma lascia il tempo che trova,,,

  5. eeeeeeeeeeeeeeeeeeee " nonsono stati usati soldi pubblici!" è a costo 0 per la comunità…. seeeee e io pagooooooooooooooooo ooo – politica = schifo

  6. In attesa che Bettoni riceva buone notizie dal Governo, alla A35 dovranno prima o poi cambiare denominazione: si chiamerà Ca.Mel. (Castrezzato-Melzo è oggi la tratta effettiva) e in mancanza di autovetture ed autoarticolati che la percorrono potrà così essera aperta, in ossequio alla sigla, anche al traffico animale da trasporto. E si eviterà la necessità di distributori di benzina, basta ripristinare uno dei fontanili fatti scomparire per far posto al nastro d’asfalto. Da oggi, tempo da Lupi (il ministro, ovviamente).

LEAVE A REPLY