Ultima dell’andata: Brescia sconfitto meritatamente ad Avellino

0

Contro una squadra in crisi che aveva vinto solo una delle precedenti otto partite il Brescia rimedia una giusta sconfitta e chiude malissimo l’anno solare 2014, uno dei più neri della sua storia. Sempre più pesante il record negativo di partite consecutive con la porta violata: la serie si allunga a 17 gare. 

Dopo la prima mezz’ora durante la quale le squadre se la sono giocata alla pari, il Brescia si spegne e lascia l’inerzia della partita agli avversari. Dopo una grande parata di Arcari è Corvia, titolare accanto a Caracciolo nel tridente messo in campo da Javorcic, davanti a Morosini, ad avere una ghiotta occasione a tu per tu con il portiere avversario, ma non riesce a trovare il tempo per colpire la palla. A fine primo tempo arriva il gol di Castaldo (dodicesimo gol da inizio anno, record personale per l’attaccante) che insacca su lungo lancio dalle retrovie, dopo partenza in posizione di sospetto fuorigioco. 

A inizio ripresa Javorcic sostituisce Morosini con Oliveira, ma il cambio non sortisce gli effetti sperati ed è Arcari a tenerci a galla con una serie di parate strepitose. Al 21° il Brescia riesce anche a realizzare un gol con Corvia, ma viene annullato per fuorigioco. Il finale di partita è al cardiopalma: al 3° minuto di recupero viene espulso H’Maidat, poco dopo Antonio Caracciolo al limite della nostra area ferma un’azione e riparte facendosi tutto il campo fino a calciare in porta. Dopo la parata, nel ribaltamento di fronte, il Brescia subisce il 2-0: Arcari respinge ancora ma non può nulla sul successivo tocco ravvicinato di Arini. 

Guarda gli highlights della partita: Avellino-Brescia 2-0

Javorcic a fine gara: "In questo momento non potevamo fare di più, i ragazzi hanno dato il massimo. E’ stata una settimana intensa, con 3 partite in 8 giorni e abbiamo speso tante, forse troppe energie negli ultimi impegni. Abbiamo iniziato la gara equilibrati, avremmo potuto forse osare di più, poi è arrivato l’episodio del gol loro che ha cambiato la partita. Ora stacchiamo la spina per qualche giorno, abbiamo bisogno di recuperare energie fisiche e mentali per affrontare al meglio la seconda parte di stagione."

Il mister risponde anche a una domanda sul mancato impiego di Sodinha, che ai più è parsa una punizione per la sua messa in mora della società (leggi la notizia): Il mancato impiego di Sodinha nella gara di oggi è dovuto esclusivamente alle sue condizioni fisiche non ottimali. Speravo potesse recuperare dal suo problema nelle ultime ore e invece non è stato così."
(red.)

IL TABELLINO
Avellino-Brescia 2-0

Marcatori: 39′ p.t. Castaldo (A), 49′ s.t. Arini (A).

AVELLINO (3-5-2): Gomis, Pisacane, Ely, Chiosa, Angeli (41′ s.t. Vergara), D’Angelo (Cap.)(32′ s.t. Arini), Koné, Schiavon, Visconti, Castaldo (Vice Cap.), Comi (30′ s.t. Arrighini).
A disposizione: Frattali, Petricciuolo, Zito, Pozzebon, Regoli, Soumarè.
Allenatore: Rastelli.

BRESCIA (4-3-2-1): Arcari, Zambelli (Cap.), Caracciolo Ant., Di Cesare, Scaglia, Benali, H’Maidat, Quaggiotto ( 37’s.t. Valotti), Morosini ( 6’s.t. Ruben Olivera), Corvia ( 29’s.t. Razzitti), Caracciolo And. (Vice Cap.)
A disposizione: Minelli, Lancini, Ragnoli, Bruno, Sodinha, Rizzola.
Allenatore: Javorcic.

Arbitro Sig. Eugenio ABBATTISTA di Molfetta
Assistenti Sig. Rodolfo DI VUOLO di Castellammare di Stabia e Sig. Damiano DI IORIO di Verbania.
IV Ufficiale Sig. Fabio MARESCA di Napoli.

Ammoniti: 34′ p.t. Caracciolo Ant. (B), 11′ s.t. Koné (A), 34′ s.t. Caracciolo And. (B).
Espulsi: 47’s.t. H’Maidat (B).

Angoli: 7-3
Recupero: 1′ p.t. – 4′ s.t.

 

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY