A Brescia 21 dei 970 profughi salvati dalla nave alla deriva

0

Dopo l’incubo dell’abbandono in mare aperto, il salvataggio e la lunga trasferta verso il nord. Sono arrivati ieri mattina intorno alle 5.00 i 21 profughi, dei 970 sbarcati al porto di Gallipoli il 30 dicembre, destinati a Brescia. 

Un cargo battente bandiera moldava con a bordo 970 profughi, per la maggior parte siriani, era alla deriva nel mare Egeo da quando i trafficanti hanno deciso di abbandonare la nave e fuggire a bordo di gommoni. Il cargo era nei pressi di Corfù, la meta pareva essere il porto di Rijeka in Croazia, ma dopo l’sos, e l’arrivo di marinai specializzati chiamati a condurre in salvo la nave, l’imbarcazione è stata diretta verso la vicina costa pugliese fino allo sbarco, alle 3.30 del 30 dicembre, a Gallipoli.

Gli immigrati giunti a Brescia attraverso il centro di smistamento milanese di Bresso sono tutti maschi adulti: 16 sirani, 3 irakeni e 2 curdi. Dopo le visite mediche presso la sede della Croce Rossa cittadina, e le identificazioni in Questura, i profughi sono stati ospitati presso l’istituto Pampuri di via Corsica.
(red.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma noi non ce ne eravamo mai accorti!!! Abbiamo un governo ed una burocrazia eccezzzzzzionali!!!D a quando questa nave aveva lanciato l’SOS le agenzie di stampa e i vari siti dei giornali ripetevano pedissequamente che le persone sulla nave erano tutte …siriane!Da quando è subentrata l’Europa nulla è cambiato sulla "gestione sbarchi clandestini", anzi , se occorre è peggiorata. Questa notizia fa pari con quella tragica dell’affondamento della Norman Atlantic . Tutti , il sig. Renzie in primis, a parlare a sproposito..salvo starsene zitti quando si è vista la grandezza della tragedia e le figuracce fatte dalla Marina Militare….una sola nave, in ritardo ..e le altre ove stavano ???Un pochettino di autocritica….

  2. Il dramma è che l’equipaggio, abbandonando la nave, aveva inserito il pilota automatico che avrebbe fatto schiantare la nave sulle coste pugliesi, come ha affermato un ufficiale della Marina Militare. In tema immigrazione, essendo l’Italia al centro del Mediterraneo, era evidente che saremmo stati i più esposti a flussi di qualsiasi tipo, legali e non, clandestini e non. E torna in gioco, che ci si richiami o meno alle responsabilità dell’Europa, l’incapacità politica dei nostri rappresentanti e dei nostri politici evidentemente molto più impegnati e attenti nello spartirsi la torta affaristica, clientelare, privata e mafiosa che continua a renderci famosi nel mondo.

  3. Dai non raccontiamoci balle: la segnalazione era che la nave fosse in mano a uomini armati. Le autorità greche che mobilitano con una fregata, due imbarcazioni e un elicottero per intervenire, i militari greci saliti a bordo verificano che che "sembra" non esserci equipaggio e quindi "bloccano" il timone in direzione Puglia e a bassa velocità (6 nodi).
    Poi arrivano i "nostri". Peccato che dopo sbarcati 4 membri dell’equipaggio (resuscitati?) vengono arrestati come scafisti. Logico che a Fiume non sarebbero mai stati sbarcati…in Croazia sono seri. Risultato: circa 5 milioni di euro sarebbero stati pagati per il passaggio. Ora il businnes dell’accoglimento, ecc degli asilanti vediamo a chi andrà dopo i tizi di mafiacapitale.

  4. Ho sentito dire che si sta decidendo … sembra che verranno ospitati in VESCOVADO o all’ albergo CENTRO PAOLO VI°(quattro stelle superlusso) ….. bene finalmente qualcosa di CONCRETO da parte della Chiesa o Curia Bresciana !!!

  5. si al Vescovado o al centro Paolo VI ahahahahahaha quando lo vedro’ ci credero’, lascia fare al Vaticano e ai sindacati , mica scemi …mi ricordano un tale del ventennio…accoglia moli e manteneteli

  6. Siete i più sfortunati di tutti, avete perso la casa e la famiglia e indietro non potete tornare. Benvenuti, spero troviate un po’ di pace ora.

  7. il coccolaimmigrati delle 13.00 è sempre il numero uno a sparare cazzate buoniste da terza elementare.Tanto mica paga lui….

  8. Come ti permetti di giudicare senza aver verificato se il signor Benvenuti ha, o non ha, messo a disposizione casa sua? la cameretta delle bimbe opportunamente spostate in altra stanza? allungato il tavolo della cucina?. Neh?

  9. E tu mandacene quindici, in cui compari, in casa tua, con un anziano, con un malato, con uno scolaro, con un disabile, etc etc. E se non li mandi vuol dire che non hai a cuore anziani, malati, scolari, disabili, giusto genio?

  10. Stranamente, ma non troppo, sembra che l’episodio abbia già avuto un rapido seguito di casi analoghi proprio in queste ore a conferma che la tecnica di abbandono della nave da parte dell’equipaggio in prossimità delle coste (italiane, ovviamente) con inserimento del pilota automatico sia stata studiata con meticolosa precisione dagli scafisti di ultima generazione. Niente balle, quindi, ma semplice presa d’atto che per noi italici le cose peggiorano su questo fronte di giorno in giorno.

LEAVE A REPLY