Il Basket Brescia Leonessa si prepara alla sfida col Trapani

0
Bsnews whatsapp

Agrigento, Napoli, Barcellona e ora Trapani. Il Basket Brescia Leonessa conclude il suo ciclo di incontri contro squadre del Sud Italia affrontando domenica 4 gennaio la formazione di coach Lino Lardo. Nella consueta conferenza stampa pre-gara del venerdì sera, coach Andrea Diana e Juan Fernandez hanno analizzato le chiavi tecnico-tattiche della sfida.

"Innanzitutto colgo l’occasione di questa conferenza stampa per augurare buon anno a tutti gli appassionati di basket – ha esordito coach Diana -. Per quanto riguarda la partita di domenica, mi sento di dire che ci presentiamo a questa importante trasferta di Trapani con molto entusiasmo, frutto dell’ottimo lavoro svolto finora. Abbiamo in tasca il pass per le Final Six di Coppa Italia, ma vogliamo continuare a vincere anche per evitare di giocare il primo turno a Rimini".

"In Sicilia ci aspetterà una battaglia, perché Trapani è una squadra di grande valore, che soprattutto in casa riesce ad esprimere al meglio il proprio potenziale. E noi ne sappiamo qualcosa, visti i ricordi che abbiamo della serie di playoff del 2013. La formazione granata, soprattutto quando è sospinta dal suo meraviglioso pubblico gioca un basket di alta intensità, dove, grazie ad un’ottima pressione difensiva, riesce a mettere in grande difficoltà i suoi avversari".

"Il loro roster? Sicuramente l’esperienza del suo playmaker Meini, il talento tecnico di Legion e la coppia titolare dei due lunghi Renzi-Baldassarre fanno sì che Trapani sia una delle squadre più temibili di questo campionato. Dovremo disputare un’altra ottima partita per riuscire a espugnare il PalaAuriga".

La parola è passata poi a Juan Fernandez, uno degli uomini più in forma della Leonessa. "Siamo molto contenti di quello che stiamo facendo, ma non vogliamo accontentarci e fermarci – ha dichiarato Lobito -. Per quanto mi riguarda sono soddisfatto del mio campionato, ma la cosa importante non è che faccia bene Fernandez ma che vinca la Leonessa".

"Chiamate dalla Serie A? Sinceramente non ci ho mai pensato, l’unica cosa che ho in mente adesso è vincere una partita alla volta con la mia squadra e alla fine dire la nostra per la conquista del campionato".

"Il ruolo di guardia? Mi trovo molto bene, perchè ho la fortuna di avere dei compagni incredibili. Con Marco Passera l’intesa è perfetta e penso che sia una soluzione, in attesa del ritorno di Roberto, che accontenti entrambi".

"La Final Six? Non era un nostro obiettivo primario all’inizio del campionato, ma come ha detto il coach, ora che ci siamo anche noi vogliamo dire la nostra e cercare di arrivare in fondo. Vincere domenica sarebbe molto importante anche per giocare direttamente sabato e domenica, saltando il primo turno".

"Il duello con Meini? Ricordo bene le nostre sfide quando giocava a Pistoia: sono stati partite molto calde e di grande intensità. Certo, un po’ brucia ancora quella sconfitta, ma l’unica cosa a cui penso adesso è Trapani contro Brescia. Vogliamo ripartire alla grande con l’anno nuovo!".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI