Vetrina sfondata con un tombino ad Adro: danni più ingenti del furto

0

La notte del 30 dicembre l’obiettivo è stata la forneria pasticceria «Sapore di pane», la notte del 1° gennaio quella del «Chrissy Café». La cronaca irrompe a cavallo dell’anno nel comune di Adro con due colpi messi a segno con la stessa modalità operativa: sfondamento della vetrina con un tombino di ghisa.

Il secondo colpo è stato effettuato nel bar situato nella frazione di Torbiato, in via Principe Umberto 3. I malviventi, come successo la notte precedente, non hanno dovuto far altro che prelevare un pesante tombino dall’asfalto e scagliarlo con violenza contro la vetrina, fatta di vetro doppio. Una volta all’interno i ladri hanno potuto prelevare solo pochi spiccioli, quelli presenti nel cassetto, poi, al loro ingresso in cucina, è scattato l’allarme. Comprensibile l’amarezza dei proprietari, derubati di pochi euro ma costretti a rifare una vetrina che ne costa alcune migliaia.
(red.) 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome