Circolo tennis Forza e Costanza: è un 2015 ricco di aspettative ed eventi

0
Bsnews whatsapp

Si riparte. Il Forza e Costanza torna in campo dopo le feste con un carico d’entusiasmo che non è frutto solo di tante speranze. Si tratta invece di un entusiasmo consapevole, derivato da quanto di buono è stato realizzato nel corso degli ultimi dodici mesi. Per un 2014 che ha lasciato tracce importanti, c’è un 2015 che promette di essere addirittura migliore. Perché lo staff ormai rodato (con Alberto Paris, Elisa Belleri, Alessandro Lifonti, Matteo Zanetti, Enrico Cingia, Alberto Ceruti, Emanuele Bezzi e Priscilla Parmigiani) ha trovato un’altra pedina nell’istruttore di primo livello Vincenzo Rastelli. Perché ci sono 200 ragazzi pronti a crescere in una scuola tra le più attive della regione, che è stata premiata con la quarta stella (su cinque) da parte della Federazione Italiana Tennis, che permette al club di entrare fra i migliori otto della Lombardia. L’obiettivo della “Super School” (come da classificazione federale per le sat) è quello di aumentare la base, quindi i giovani, per costruire i potenziali campioni di domani. “Con due sedi e dodici campi da tennis – spiega il direttore tecnico Alberto Paris – e una sinergia tra staff e strutture certificata fra le migliori a livello regionale, è doveroso puntare a un allargamento della base”.

Un entusiasmo che deriva però anche dalla consapevolezza di essere tra i migliori quando si parla di organizzare eventi. Dall’Itf femminile da 25 mila dollari, il momento clou della stagione, riconfermato e nuovamente a caccia delle campionesse di domani, all’appuntamento col tennis in carrozzina, che accomuna sport e sociale unendo educazione al divertimento. In mezzo, tanti tornei per i soci, compreso quello ormai tradizionale con racchette di legno, e una serie di attività che hanno l’intento di accontentare un po’ tutti, senza trascurare nessuna esigenza. Un obiettivo possibile per uno staff che unisce qualità, entusiasmo ed esperienza, doti evidenti nella persona di Alberto Paris. tecnico che non è solo un punto di riferimento per il circolo, ma per l’intera regione. Una dimostrazione? Dopo la vittoria in Coppa Belardinelli, Paris ha portato nuovamente gli under lombardi sul gradino più alto del podio nello Stivale, con l’affermazione in Coppa d’Inverno (under 14 e 15). Al Centro tecnico di Tirrenia, a finire ko sono state Emilia Romagna, Piemonte e Sicilia, tutte superate col punteggio di 4-2. Un bel modo per ricominciare, un’iniezione di fiducia in vista di ulteriori successi.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI