Imprenditori bresciani vittime di estorsioni e usura: otto arresti

0

È stata denominata "blackmail" e ha portato all’arresto di ben otto persone tra le province di Brescia e Bergamo. I carabinieri delle due città lombarde, coadiuvati da quelli di Palermo e Lucca, hanno scoperto un giro di estorsioni, truffe e usura che vedeva coinvolti otto soggetti, dei quali sette sono finiti in carcere e uno agli arresti domiciliari. Sono inoltre scattate due misure di divieto di dimora a Brescia e Bergamo. Come riporta il Giornale di Brescia, erano coinvolti dieci cittadini italiani che ricattavano, in varie forme, imprenditori della zona. 

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY