L’Antimafia nei cantieri Brebemi della tangenziale sud: controlli di regolarità

0

Una decina di uomini della Dia – Direzione Investigativa Antimafia – di Milano ieri mattina sono arrivati in provincia di Brescia e si sono diretti all’interno del cantiere Brebemi di Roncadelle, quello per la realizzazione della terza corsia della tangenziale sud e del nuovo raccordo dell’autostrada, dove per più di tre ore hanno raccolto materiale e sentito gli operai allo scopo di escludere qualsiasi infiltrazione mafiosa all’interno delle ditte che stanno effettuando i lavori.

Non è la prima volta che la Dia di Milano visitano i cantieri Tav. E’ già successo per i cantieri di Travagliato e Palazzolo. Del resto, dopo le preoccupazioni espresse dal procuratore generale di Brescia, Pierluigi Dell’Osso, circa l’appetibilità delle grandi opere per la criminalità organizzata, i controlli diventano determinanti. Sono già una trentina infatti le società già escluse perché sospettate di fare affari per conto di gruppi criminali. Ora che anche a Brescia si è costituita una sezione della Dia, i controlli saranno sempre più puntuali.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. expo, mose, tav, metro, aquila, S. giovanni, grandi eventi sportivi, autostrade, asl, sanità regionale, rimborsi chiamati "elettorali", forniture militari….. etc etc. Poi vengono a cianciare che i soldi per le pensioni e per i lavoratori non ci sono, per il dissesto non ci sono ( ma per F35 e le guerre italiane conto terzi , per le sovvenzioni a fondo perduto alle industrie che licenziano, i 10 mld alla chiesa , tanto per dire, non mancano mai).
    Ma perchè li votate ancora queste DITTE ( come giustamente dice bersani) oligarchiche ed antipopolari partitiche…..

LEAVE A REPLY