Crisi Brescia calcio, Ragazzoni: “Ubi non anticipa il denaro per i contributi”

0
Bsnews whatsapp

“Ubi Banca non anticipa il denaro necessario al versamento dei contributi”. E’ su queste parole, espresse ieri sera dall’amministratore unico del Brescia calcio, Luigi Ragazzoni, che si infrangono (per l’ennesima volta) i sogni dei tifosi delle rondinelle che speravano in una risoluzione dell’ultimo minuto.

La notizia che il Brescia non avrebbe pagato i contributi è arrivata ieri sera al termine di una giornata che ha visto da una parte i vertici di Sdl incontrarsi con il Comune e mettere sul piatto della trattativa i 1,5 milioni nel Fondo Brixia e dall’altra il gruppo di imprenditori guidati da Marco Bonometti che avrebbero messo a disposizione altri 5 milioni. Come si possano intrecciare però è rimasta una domanda senza risposta.L’unica certezza è che il Brescia, avendomancato la scadenza del 16 gennaio per il pagamento dei contributi verrà ulteriormente decurtato di uno o due punti in classifica.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. e’ inutile che i tifosi vadano a tirare uova marce alla sede bancaria , o a far massa per poter indurre o incutere timore a quella gentaglia… la banca fa’ quello che vuole purtroppo ed e’ evidente che non ha la volonta’ di sanare la situazione. Peccato per i tifosi , per gli sportivi per la citta’ per tutti gli appasionati , ma ora e’ tutto finito, e con la mesa in mora si ripartira’ dall’Eccellenza , forse e’ un bene cosi una volta per tutte si fara’ pulizia totale…

  2. e\’ inutile che i tifosi vadano a tirare uova marce alla sede bancaria , o a far massa per poter indurre o incutere timore a quella gentaglia… la banca fa\’ quello che vuole purtroppo ed e\’ evidente che non ha la volonta\’ di sanare la situazione. Peccato per i tifosi , per gli sportivi per la citta\’ per tutti gli appasionati , ma ora e\’ tutto finito, e con la mesa in mora si ripartira\’ dall\’Eccellenza , forse e\’ un bene cosi una volta per tutte si fara\’ pulizia totale…

  3. Per meriti sportivi si riparte dalla serie D, ma se non si fa qualcosa dal punto di vista societario, aprirlo, renderlo più democratico e studiare nuovi modi di partecipazione popolare il prossimo presidente potrà essere un Corioni di turno. L’interesse che ha suscitato le vicende del Brescia evidenziano il valore sociale di una squadra cittadina, è giusto che la società civile rivendichi i suoi diritti, visto che è quella che finanzia il giochetto.

  4. Sarebbe un bene che UBI, a questo punto, dichiarasse all’opinione pubblica esattamente a quanto ammonta il credito complessivo vantato nei confronti del Brescia Calcio S.p.A., da quali garanzie è supportato tale credito e di quali linee stiamo psrlndo. Non sarebbe una disquisizione tecnica, ma un chiarimento doveroso soprattutto per coloro i quali, e sono tanti, imputano solo alla stretta creditizia adottata da UBI, tutti le disgrazie societarie ed economiche attuali del Brescia. A me personalmente piacerebbe poi che UBI dichiarasse pure quanto ha elargito in sponsorizzazioni negli ultimi vent’anni (prima come CAB poi come Banca Lmbarda, oggi come Ubi Banco di Brescia) alla società di Via Bazoli. Così stabiliamo dei punti fermi anche a favore di chi, legittimamante, afferma che quei crediti e quelle elargizioni potevano veder beenficiate tante piccole imprese o altre società sportive magari entrambe ben più meritevoli.

RISPONDI