Omicidio Pontoglio, la banda colpevole è responsabile di altri 11 colpi

0

Li aveva scoperti in casa e poi li aveva inseguiti mentre tentavano di rubare la Mercedes del figlio. Nello scontro con i malviventi era stato colpito da una bottigliata in testa e dopo undici giorni di ricovero era morto per la ferita. Quella vicenda oggi ha avuto un epilogo: i carabinieri di Brescia hanno chiuso le indagini sui tre albanesi arrestati l’estate scorsa e responsabili della morte del macellaio di Pontoglio Pietro Raccagni. Tutto era avvenuto la notte tra il 7 e l’8 luglio. Per i tre uomini – Vitor Lleshi, 23 anni, per il cugino Pjeter Lleshi, 21 anni, e per Anton Vlashi, 24 anni – la posizione si è aggravata. Infatti, come si legge dal Bresciaoggi, secondo gli investigatori la banda è colpevole di altri undici colpi in villa nell’ovest bresciano e nel bergamasco, tra giugno e luglio, ed è coinvolta anche in cinque rapine in casa e in un  sequestro di persona.

Comments

comments

LEAVE A REPLY