Brescia e Milano hanno venduto altre azioni di A2A? Dalla Loggia nessuna conferma

0
Bsnews whatsapp

Ieri il titolo A2A in borsa ha chiuso con una perdita pesante, vicina al 4%, ma martedì ogni singola azione aveva raggiunto il valore di 0,856 euro, il massimo da settembre ad oggi. Da qui, secondo l’agenzia Radiocor, la decisione da parte dei comuni di Brescia e Milano di cedere un altro pacchetto azionario, all’incirca un altro 0,5%, come avvenuto per la vendita di dicembre (leggi la notizia).

Nella giornata di ieri sia l’assessore al Bilancio del Comune di Brescia, Paolo Panteghini, sia il presidente di A2A, Giovanni Valotti, non hanno né confermato né smentito la notizia di Radiocor. Facile ipotizzare però un certo riserbo da parte dell’amministrazione, confermato dallo stesso sindaco qualche giorno fa, quando Emilio Del Bono, interpellato sulla possibilità che la Loggia e Palazzo Marino cedano un ulteriore 4,5% oltre allo 0,5% venduto a dicembre, rispose: "faremo l’annuncio solo a vendita avvenuta".

Se la cessione di ieri sarà confermata nelle casse della Loggia arriveranno altri 6 milioni di euro, utili perpagare i mutuoi sulla metropolitana e non sforare il patto di stabilità.
(red.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Si torna ormai quasi ogni giorno a parlare delle stesse cose. Visto l’andazzo, ci verrebbe da dire al Comune: vendete tutto, il miliardo di euro di partecipazioni, mettete sul mercato i quasi due miliardi di patrimonio immobiliare, pagate i 325 milioni di mutui del Metrobus. E poi lasciateci dire all’esercito dei nostri rappresentanti politici a tutti ilivelli che siamo nauseati e che, visti i risultati, affideremmo più volentieri le nostre sorti alla prima persona normale e per bene che incontriamo per strada. Avremmo meno probabilità di essere quotidianamente presi per i fondelli.

  2. La cosa pazzesca è che la gente continua a dare credito a questa disastrosa classe politica che sta divorando i risparmi di intere generazioni!

RISPONDI